Stantesèt sonèt di Giovanni Tesio

Venerdì 6 maggio,  ore 21

al Circolo dei Lettori, Sala grande (via Bogino 9 – Torino)

si presenterà la raccolta di poesie piemontesi di

Giovanni Tesio

Stantesèt Sonèt

prefazione di Lorenzo Mondo

Edizioni del Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis

Introdurranno

Guido Davico Bonino e Albina Malerba

Suoneranno e canteranno

Enzo Vacca, arpa celtica e voce – Arianna Ferraudo, voceMaurizio Rinaldi, chitarra e voce

Sarà presente l’Autore

sonet

Il testo: un libro di sonetti, che recupera dalla tradizione piemontese (e non solo) la maschera metrica più consolidata, rinnovandola in sonorità più aspre e in temi nuovi, declinati sulla malinconia del vivere, sulla vita quotidiana che nasconde i suoi appigli, sulla gioia che – nonostante tutto e tutti – si fa improvvisamente presente e persino insistente. Poesia di paesaggi e di personaggi, tutti convocati dalla presenza lirica di un io che non presume di sé, ma che accoglie tutto il possibile sugo dell’esistere. In un piemontese di campagna (più che di città), fatto di risonanze locali (tratte da un’area di confine tra Torinese e Saluzzese) e di innesti letterari desunti dalle molte letture dei “classici” piemontesi che l’autore ha nel tempo fatto.

Cariche sociali per il triennio 2016-2018

L’Assemblea dei Soci del Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis riconferma il proprio Consiglio Direttivo per il triennio 2016/2018 ed elegge quali nuovi Consiglieri Gianluigi Gabetti e Lodovico Passerin d’Entrèves 

Il Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis, istituzione culturale senza fini di lucro, presidio prestigioso, aperto e dinamico per la cultura e la civiltà del Piemonte in un contesto europeo e internazionale, impegnato da quasi 50 anni nella diffusione della cultura come fattore permanente di educazione e di crescita civile e sociale, ha rinnovato il Consiglio Direttivo per il triennio 2016/2018.

Nell’Assemblea dei Soci sono risultati eletti:

Consiglieri: Massimo De Andreis, Federico Della Chiesa, Giuseppe Ferrero, Gianluigi Gabetti, Elisa Gribaudi Rossi, Giacomo Lorenzato, Gustavo Mola di Nomaglio, Lodovico Passerin d’Entrèves, Gian Savino Pene Vidari ,Giuseppe Pichetto, Camillo Venesio.

Revisori dei Conti: Gianluca Ferrero, Giovanni Chieli, Maria Teresa Reineri, Maria Cristina Gaja.

Probiviri: Maria Piera Gandolfo Peyron, Vincenzo Pich, Alessandro Rosboch.

Il Consiglio Direttivo nella sua riunione del 3 maggio ha riconfermato Presidente Giuseppe Pichetto; Vice Presidente Gustavo Mola di Nomaglio; Tesoriere Federico Della Chiesa. Direttore Albina Malerba.