Una prof. piemontese nel Montana

      Giovedì 30 giugno, ore 18

in sede

Giovanni Tesio dialoga con l’autrice Renata Allìo

intorno al libro

Missoula, Montana

Neos edizioni Viaggi, 2015

 missoula

 

Renata Allìo, docente di Economia e Storia dell’Unione Europea all’Università di Torino, nel 2009 ha trascorso tre mesi come visiting professor nel campus dell’Università di Missoula, nel Montana, nord-ovest degli Stati Uniti.

Il libro racconta in modo brillante, ironico, poetico, garbato e curioso, questa esperienza, facendoci scoprire paesaggi e stili di vita, una realtà quotidiana che, al di là del mito americano, risente dei grandi spazi e della frontiera.

Torino #vistadaqui con la Compagnia di San Paolo

kit_banner-01

La Compagnia di San Paolo invita a partecipare al concorso

una foto #vistadaqui può diventare un dono

Il palio il premio “Filantropo per un giorno” che consentirà al vincitore di donare 10.000 euro ad un ente non profit a sua scelta

 

Il tema del concorso è la città di Torino, a cui la Compagnia di San Paolo da sempre dedica molti dei suoi interventi sia artistici e  culturali che sociali.

Per partecipare al concorso bisogna scattare una foto che per l’autore sia rappresentativa di Torino e condividerla su uno dei profili social della Compagnia di San Paolo – Facebook, Instagram, Twitter – con l’hashtag  #vistadaqui e una breve descrizione di non più di 140 caratteri che colga il valore dello scatto e che completi la fotografia. Ogni partecipante potrà inviare un massimo di 10 scatti, entro il 15 luglio.

Alle 4 foto più votate dal pubblico è destinato un abbonamento annuale Torino Musei; tra le foto più votate una giuria selezionerà poi la foto migliore, il cui autore potrà scegliere un’associazione non profit a cui destinare 10.000 euro messi a disposizione dalla Compagnia di San Paolo.

Scarica il regolamento

Per maggiori informazioni si può consultare il sito o scrivere a vistadaqui@compagniadisanpaolo.it

 

 

 

Le etichette dei vini di Langa

Giovedì 16 giugno, ore 18

in sede

Elena Gianasso

e i curatori

Silvia Sala e Lorenzo Mamino

dialogano intorno al volume

Dall’altra parte della natura. Etichette in Langa di Gianni Gallo

Villanova Mondovì, 2015

 etichette

 

«Interessante volume dedicato alle etichette realizzate da Gianni Gallo, disegnatore e incisore langarolo, il libro presenta e discute l’opera dell’artista che dal 1964 al 2011 si è occupato di etichette per il vino, l’olio, il pane, le marmellate, il miele, la grappa, i prodotti di bellezza. Quadro di una produzione soprattutto piemontese, il testo ripercorre il percorso professionale dell’artista: i primi disegni di galli tracciati per l’azienda di famiglia Ribote inaugurano una lunga serie di soggetti tratti dalla natura che, a parte alcune eccezioni, qualificano tutta la sua opera. I curatori del libro, Silvia Sala e Lorenzo Mamino, delineano il profilo artistico e umano di una persona che, scrive Carlo Petrini, “ha rappresentato un punto di riferimento per intere generazioni di langaroli e non solo”…» [dalla recensione di Elena Gianasso  in corso di stampa in “Studi Piemontesi”, 1, 2016]

www.studipiemontesi.it

Lo Stemmario dei comuni piemontesi

Mercoledì 15 giugno, alle 17

al Consiglio regionale del Piemonte

Palazzo Lascaris, Sala Viglione, Via Alfieri 15, Torino

presentazione dello

Stemmario civico piemontese

 stemmario

Intervengono:

Paolo Edoardo Fiora di Centocroci, Lo stemma: tramite degli ideali di una libera comunità

Marco Albera, Fra storia e fantasia: le origini dei nomi dei comuni;

Fabrizio Antonielli d’Oulx, Castelli, alberi, balene… gli stemmi parlanti dei Comuni Piemontesi

Gustavo Mola di Nomaglio, Evocazione di un legame antico: Sovrani, feudalità e Comuni nell’araldica civica contemporanea

E’ NECESSARIO PRENOTARSI al tel. 011/5757606 o alla mail pubblicazioni.biblioteca@cr.piemonte.it

Scarica l’invito

loghi

Il Santuario della Consolata e la sua fondazione

Lunedì 13 giugno, ore 18.00

 in sede

incontro con Luca Guglielmino, autore del volume

 Fondazione del Santuario della Consolata

 

consolata

L’adozione di un metodo storico che, partendo da quello tucidideo, passa attraverso le sottintese analisi filosofiche della storia e quindi del divenire, secondo Vico e soprattutto secondo Hegel, ci porta ad analizzare un fatto storico con tutta la sua fenomenologia reale, come se si trattasse di un lungo zoom mirante a restringere un campo visivo distante fino a giungere al fatto realizzato che si stempera in una lunga carrellata storica precedente che ad esso conduce. È l’analisi che dovrebbe portare ad ogni fatto storico che mai va visto isolatamente, ma contestualmente al divenire temporale [dalla quarta di copertina del volume, edizione Etica, Torino, 2013]

Luca Guglielmino: studioso di storia medievale dei paesi cristiani e musulmani, è funzionario del Comune di Torino ove tratta la storia di Palazzo Civico come ricercatore e guida nelle visite tenute anche in lingua straniera.Ha pubblicato articoli storici e storico-artistici su riviste e su siti internet.  Diplomato in lingue slavo balcaniche all’università di Zagabria con specializzazione in filologia slava e orientale (bizantinologia e turcologia),  ha in corso di pubblicazione  in croato  Prilozi proučavanju Hrvata u pokrajni Pijemonta od 17.do XXI stoljeća ( Contributi allo studio sui Croati nella regione Piemonte dal XVII al XXI secolo)  per le edizioni S.E Zagreb .

 

Due mostre a Villarbasse

stemma Villarbasse

Il Comune e la Pro Loco di Villarbasse

invitano Soci e Amici del Centro Stupro loco villarbassedi Piemontesi

sabato 11 giugno 

per due mostre:

ore 10: Chiesa Parrocchiale San Nazario, “Impressioni su carta e legno”, a cura di Diego Bevilacqua.

ore 11: Biblioteca Comunale “Luciano Tamburini” (Via Fratelli Vitrani 9) per una esposizione in ricordo di Luciano Tamburini, dedicata ai 130 anni del Libro Cuore, nella Sala “Luciano Tamburini” e la mostra documentaria “Oltre i Confini 1806-1916-1936”, a cura di Virginia Gozzi Brayda, Claudio Bistondi, Gianni Negro, Italo Pennaroli.

L’appuntamento è alle 10 in Piazza delle Chiese.