I luoghi moncalieresi di Massimo d’Azeglio

SGUARDI SU MONCALIERI

Incontri per conoscere la città e il suo territorio 

Giovedì 6 aprile ore 17,30

Biblioteca Civica “A. Arduino” – Via Cavour, 31 – Moncalieri

Saluto dell’Assessore alla Cultura Città di Moncalieri, Laura Pompeo

Maria Teresa Pichetto

I luoghi “moncalieresi” di Massimo d’Azeglio      un artista in politica

 

“È nato seducente” disse di Massimo d’Azeglio il suocero Alessandro Manzoni. Di D’Azeglio, l’aristocratico, il dandy, il pittore, lo scrittore, il politico, lo statista (precursore di Cavour), Giorgio Martellini e Maria Teresa Pichetto hanno proposto, in una prima edizione del 1990 (per Camunia), una biografia completa fondata su una documentazione di prima mano, resa accattivante da una scrittura narrativa ritmata da pertinenti e impertinenti citazioni dai ricordi e dalle lettere del protagonista. A distanza di quasi trent’anni, il Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis (editore del monumentale Epistolario azegliano, curato da Georges Virlogeux, giunto al nono volume, dei dodici previsti) ha riproposto  la ristampa aggiornata dell’opera: il racconto del percorso (1798-1866) di un uomo di successo, anticonformista e amabilmente autoironico, di affascinante versatilità. Pitor ëd mësté, come amava autodefinirsi, autore di fortunati romanzi come l’Ettore Fieramosca, politico lungimirante e onesto, D’Azeglio si trovò ad essere attore spregiudicato e spettatore disincantato di più di cinquant’anni di vita delle città italiane (Torino, Roma, Milano, Bologna, Firenze, Genova, Napoli) che furono l’epicentro dei grandi cambiamenti politici e sociali dell’Ottocento

Torino, la Francia e i francesi

Torino, la Francia e i francesi
Elezioni presidenziali e antichi ricordi

6 aprile 2017 – ore 18.30
IQOS Embassy – Casa del Pingone
Via Porta Palatina 23/b, Torino

Valerio Castronovo (Storico), Muriel Mayette-Holtz* (Direttrice dell’Accademia di Francia a Roma), Gustavo Mola di Nomaglio (Storico, Centro Studi Piemontesi), Alberto Simoni (Responsabile della redazione Esteri del quotidiano La Stampa), Alberto Toscano (Saggista e scrittore).
Introduce Jacopo Loredan (Direttore di Focus Storia)
Modera Francesco De Leo (Giornalista e conduttore di RadioRadicale)

Ingresso libero sino ad esaurimento dei posti disponibili
RSVP: segreteria_panoramaitalia@thetriumph.com
Registrazione nel sito www.panoramaditalia.it

Un convegno per ricordare Federico Patetta a 150 anni dalla nascita

In occasione del 150° anniversario della nascita di Federico Patetta, l’Accademia delle Scienze di Torino e la Deputazione Subalpina di Storia Patria, con il patrocinio dell’Università di Torino, organizzano un convegno di studi sulla figura di Federico Patetta.

GIOVEDI 6 APRILE, la sessione mattutina si aprirà alle 9,30 all’Accademia delle Scienze, nella Sala dei Mappamondi, per proseguire con la sessione pomeridiana, dalle 14,45 al Campus Luigi Einaudi, Sala lauree blu.

 

 

 

Scarica il programma con tutti gli interventi