Archivi categoria: Segnalazione

Vita dacant ad Acqui Terme

 

venerdì 25 maggio, alle ore 18
alla Biblioteca civica di Acqui Terme (Via M. Ferraris, 15)

 

Giovanni Tesio parlerà della sua raccolta di sonetti in piemontese

Vita dacant e da canté

(Ed. Centro Studi Piemontesi, 2017)

con Maurizio Molan, Alessandra Terzolo, Egle Migliardi.

Cristina di Francia, Duchessa di Savoia

Al Castello del Valentino, nel Salone d’onore
venerdì 11 maggio dalle 16,30 alle 19

verrà presentato il volume

L’état, la cour et la ville

Le Duché de Savoie au temps de Christine de France (1619-1663)

curato da Giuliano Ferretti ed edito a Parigi da Classiques Garnier

Interverranno

Costanza Roggero, Pasquale Bruno Malara, Géraud Poumarède, Giuliano Ferretti

 

L’opera, corposa, per la quale è in uscita sul prossimo numero di “Studi Piemontesi” la recensione, chiude una serie di attività scientifiche che hanno visto il Politecnico partner con altre prestigiose università nel ritracciare e rivedere storiograficamente, su base strettamente documentaria, la figura di Cristina di Francia, Duchessa di Savoia e prima Reggente.

scarica l’invito

Borse di studi “Rosaria Cigliano” su paesaggio e natura in epoca barocca

 

La Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura, nell’ambito del programma di studi su L’Età e la Cultura del Barocco ha aperto un bando per cinque Borse di Alti studi “Rosaria Cigliano” sul tema:

PAESAGGIO E NATURA ( 1680-1750)

La rappresentazione del mondo naturale e del paesaggio come indicatore della variazione delle istanze culturali fra tradizione e modernità.

Scadenza 22 luglio 2018

Il testo del bando e l’application form si trovano sul sito www.fondazione1563.it

Vita dacant a Cisterna d’Asti

Sabato 21 aprile alle 16 

al Castello di Cisterna d’Asti (Piazza Hope 1)

Giovanni Tesio

parla del suo libro

Vita dacant e da canté

con Luciano Bertello

 

La manifestazione è stata organizzata dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I.C. di San Damiano d’Asti

Scarica la scheda del libro

 

 

Ricordando Giorgio Martellini

A tutti gli Auguri di una Buona Serena Pasqua.

I Colloqui del Lunedì in sede riprenderanno il 9 aprile.

 

Segnaliamo l’

Incontro in ricordo di Giorgio Martellini

A vent’anni dalla scomparsa amici e colleghi lo ricordano

Martedì 3 Aprile alle ore 18 al Circolo della Stampa, Corso Stati Uniti 27

Interverranno:

Alberto Sinigaglia, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte.

Bruno Quaranta, giornalista de “La Stampa” e scrittore.

Peppino Ortoleva, Prof. di Scienza della Comunicazione, Università di Torino.

Roberto Antonetto, giornalista e scrittore.

Luca Priuli, editore.

 

Il ricordo di Giorgio Martellini per il Centro Studi Piemontesi è in particolare legato alla biografia scritta insieme a Maria Teresa Pichetto, Massimo d’Azeglio. Un artista in politica, ristampata nel 2016 per le edizioni del Centro Studi Piemontesi

Il Premio Roddi ha una sezione riservata alla poesia in piemontese e nelle lingue minoritarie

L’associazione Culturale “Premio Roddi” bandisce il XXIII concorso di poesia a tema libero in lingua italiana, in lingua piemontese e nelle lingue minoritarie del Piemonte.

La scadenza per presentare le poesie è il 15 maggio 2018; la premiazione avverrà il 26 agosto 2018 a Roddi. Il Presidente della Giuria è il prof. Giovanni Tesio.

Qui le norme di partecipazione al concorso e le modalità per l’invio delle poesie

La stella della Mole copiata da un libro del Seicento

Nella sezione “Tutto scienze salute” del 13 marzo 2018 sul sito de “La Stampa”, si trova una pagina a firma di Piero Bianucci dedicata  alle ricerche di Daniela Rissone sulla stella della Mole Antonelliana,  Qui il link alla pagina.

La ricerca di Daniela RIssone, che porta molte notizie inedite, è stata pubblicata dal Centro Studi Piemontesi nel 2017: La stella fra le stelle. Uno story-board sulla stella della Mole Antonelliana  (pp. 56, prezzo di copertina € 7).

 

 

Storia degli antichi stati sabaudi

Venerdì 16 marzo, ore 17,00

a Palazzo Madama

Piazza Castello, Torino

presentazione del volume di

Paola Bianchi e Andrea Merlotti

Storia degli Stati sabaudi (1416-1848)

Ed, Morcelliana, 2017

Con gli autori interviene Alessandro Barbero

Il volume ricostruisce la storia degli Stati sabaudi fra il 1416, quando Amedeo VIII di Savoia ottenne dall’imperatore il titolo di duca, e il 1848, anno in cui Carlo Alberto, re di Sardegna, promulgò lo Statuto. Gli autori affrontano il ruolo politico della dinastia, del governo e dell’amministrazione, l’evoluzione territoriale degli Stati, la composizione dei ceti in relazione alle permanenze e ai mutamenti economici e giuridici , l’organizzazione militare, le espressioni culturali della società di corte, le principali forme di sociabilità dei ceti dirigenti e i più importanti istituti di formazione.

Paola Bianchi insegna Storia moderna all’Università della Valle d’Aosta.

Andrea Merlotti lavora alla Reggia di Venaria dove dirige il Centro studi delle residenze reali sabaude

Alessandro Barbero insegna Storia medievale presso l’Università del Piemonte Orientale, sede di Vercelli.

 

Scarica l’invito. Ingresso libero fino ad esaurimento dei 150 posti disponibili nel Gran Salone dei Ricevimenti.