Erbe e aromi. Vermouth e liquori del vecchio Piemonte

Mentre il Piemonte si accinge ad ospitare la finale europea del Bocuse d’Or, la più prestigiosa competizione internazionale di alta cucina che porterà a Torino celebri chef, in gara per conquistare il titolo europeo e un posto per la finale mondiale del 17° Bocuse d’Or (Lione a fine gennaio 2019), il Centro Studi Piemontesi ha acceso i riflettori su una serie di eccellenze piemontesi apprezzate nel mondo. Prossimo appuntamento:

Giovedì 1° marzo  ore 18

Conferenza di

Giuseppe Pichetto

Erbe ed aromi

Vermouth e liquori  del vecchio Piemonte

 

Dal tardo Settecento il Vermouth inizia ad essere conosciuto in Europa. Nei primi anni dell’800 il settore vinicolo e liquoristico, garantendo buoni utili, attira l’attenzione e gli investimenti di numerosi imprenditori. I Cinzano furono tra i primi a dare vita ad una produzione industriale, i fratelli Cora i primi ad esportare nelle Americhe, dando inizio a un flusso che avrebbe trasformato un prodotto noto essenzialmente ai torinesi nell’aperitivo più famoso e, forse, più diffuso del mondo. Una vera eccellenza piemontese che poté giovarsi della disponibilità di eccellenti aromi, erbe aromatiche e frutti.

La conferenza può essere seguita  sul Canale YouTube del Centro Studi Piemontesi