Casi lombrosiani al Museo di Antropologia

 

9788882622114

Mercoledì 22 ottobre, alle ore 18 nell’Aula Magna del Palazzo degli Istituti Anatomici di Torino, corso Massimo d’Azeglio 52,  lo scrittore Alessandro Perissinotto e lo storico Silvano Montaldo presentano il volume di  Luca SpanuCasi Lombrosiani, pubblicato dal Centro Studi Piemontesi e dalla Fondazione Filippo Burzio.

Saluti di Giacomo Giacobini, Presidente del Sistema Museale di Ateneo e di  Giuseppe Pichetto, Presidente del Centro Studi Piemontesi. Introduzione  di Valerio Zanone, Presidente della Fondazione Filippo Burzio.

Al termine della presentazione sarà possibile visitare il Museo di Antropologia Criminale “Cesare Lombroso” (apertura straordinaria).

Info: tel. 011/537486; info@studipiemontesi.it

Colloqui del lunedì

Prosegue la stagione autunnale dei Colloqui del lunedì, dieci appuntamenti in sede, tutti i lunedì alle ore 18 – a partire dal 6 ottobre fino al 1° dicembre – per affrontare temi interdisciplinari legati alla cultura, alla storia, ai personaggi del Piemonte.

La partecipazione agli incontri è gratuita, aperta a tutti fino ad esaurimento dei posti in sala.

Lunedì 3 novembre Carlo Naldi, del Politecnico di Torino, terrà una conferenza con immagini sui Frescanti negli oratori e cappelle delle Alpi Marittime nella seconda metà del Quattrocento

Lunedì 27 ottobre si parlerà di Massimo d’Azeglio  con la conferenza di   Claudio Gigante, Università di Bruxelles, sul tema: La nazione necessaria. La questione italiana nell’opera di Massimo d’Azeglio, in margine al suo volume pubblicato a Firenze da Franco Cesati Editore.

Lunedì 20 ottobre si parlerà delle Valli di Lanzo con la conferenza di Bruno Guglielmotto Ravet, Dall’ultimo montanaro alla città culturale: ruolo e azione della Società Storica delle Valli di Lanzo.

lunedì 13  ottobre alle 18Patrizia Pellizzari, dell’Università di Torino, Gustavo Mola di Nomaglio,  Gabriella Olivero,curatrice dell’opera Della vita d’Emanuel Filiberto  di Ioannes Tonsus (1596), presenteranno  i due volumi pubblicati dall’editore Aragno che, grazie alla versione italiana a fronte del testo originale latino, rendono fruibile al grande pubblico una tra le più interessanti e ancora attuali biografie del sovrano sabaudo, grande condottiero, statista e uomo di cultura.

Il De vita Emmanuelis Philiberti, pubblicato nel 1596, fu commissionato all’umanista milanese Ioannes Tonsus (Giovanni Tosi) dal duca Carlo Emanuele I  per onorare la memoria di suo padre e rafforzare il prestigio della stirpe sabauda presso le altre corti europee.  La traduzione italiana preparata dallo stesso Tosi, manoscritta e rimasta inedita, viene ora pubblicata a cura di Gabriella Olivero, nei due volumi editi da Aragno (2014, pp. 988): l’elegante raffinata edizione presenta a fronte il testo latino e la traduzione, permettono di leggere e confrontare le due redazioni dell’opera.

QUI il programma completo dei Colloqui del lunedì

1864: e Torino non fu più capitale

1864_invito_web_Pagina_1-1

Il Centro Studi Piemontesi e il Consiglio regionale del Piemonte organizzano, il 22 settembre a Palazzo Lascaris, la giornata di studi sul tema 1864: e Torino non fu più capitale. Un evento che mutò la storia del Piemonte. Riflessioni antiche e nuove.

Qui il programma completo del convegno. Le due sessioni di studio iniziano rispettivamente alle 10 e alle 14,30; l’ingresso è libero, fino ad esaurimento dei posti in sala. Per partecipare è necessario prenotare ai tel. 011/5757357 – 0115757807 – 011/537486 o alle mail rel.esterne@cr.piemonte.it – info@studipiemontesi.it

22 settembre 2014, dalle ore 10

Palazzo Lascaris, Aula Consiliare, Via Alfieri 15 Torino

NEL CROCEVIA DEL CAUCASO A TORINO

Di passaggio a Torino, FABRIZIO VIELMINI, terrà per il Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis una conferenza – in lingua piemontese – su un tema internazionale di scottante attualità: “Nel crocevia del Caucaso”. Quella che appare una terra lontana e incognita è in realtà intrecciata alla nostra storia e ha attraversato la vita di vari piemontesi e uomini di Stato sabaudi che si sono trovati protagonisti in questo scenario, oggi più che mai al centro del “grande gioco” tra le potenze mondiali per la ridefinizione degli equilibri del XXI secolo. L’incontro si tiene lunedì 14 luglio, alle ore 18, nella sede della Ca dë Studi in via Revel 15, vuole essere occasione di informazione su un tema così poco trattato dai nostri media, e nel contempo una sfida per rimarcare come la lingua piemontese possa essere strumento per trattare ogni tema, in questo caso quello della politica internazionale.

Continua la lettura di NEL CROCEVIA DEL CAUCASO A TORINO