Archivi tag: Alessandro Barbero

Storia degli antichi stati sabaudi

Venerdì 16 marzo, ore 17,00

a Palazzo Madama

Piazza Castello, Torino

presentazione del volume di

Paola Bianchi e Andrea Merlotti

Storia degli Stati sabaudi (1416-1848)

Ed, Morcelliana, 2017

Con gli autori interviene Alessandro Barbero

Il volume ricostruisce la storia degli Stati sabaudi fra il 1416, quando Amedeo VIII di Savoia ottenne dall’imperatore il titolo di duca, e il 1848, anno in cui Carlo Alberto, re di Sardegna, promulgò lo Statuto. Gli autori affrontano il ruolo politico della dinastia, del governo e dell’amministrazione, l’evoluzione territoriale degli Stati, la composizione dei ceti in relazione alle permanenze e ai mutamenti economici e giuridici , l’organizzazione militare, le espressioni culturali della società di corte, le principali forme di sociabilità dei ceti dirigenti e i più importanti istituti di formazione.

Paola Bianchi insegna Storia moderna all’Università della Valle d’Aosta.

Andrea Merlotti lavora alla Reggia di Venaria dove dirige il Centro studi delle residenze reali sabaude

Alessandro Barbero insegna Storia medievale presso l’Università del Piemonte Orientale, sede di Vercelli.

 

Scarica l’invito. Ingresso libero fino ad esaurimento dei 150 posti disponibili nel Gran Salone dei Ricevimenti.

Viaggio in Piemonte di Clemente Rovere

clem

Mercoledì 1° febbraio, alle 16,30
a Palazzo Lascaris (Aula Consiliare), Via Alfieri 15, Torino

presentazione dell’opera

Viaggio in Piemonte di paese in paese

di Clemente Rovere

nell’edizione curata dalla Deputazione Subalpina di Storia Patria pubblicata da L’Artistica Editrice, 2016

Intervengono: Gian Savino Pene Vidari, Patrizia Cancian, Alessandro Barbero.

E’ NECESSARIO dare la propria adesione ai tel. 011/5757357 – 011/5757807 o alla mail rel.esterne@cr.piemonte.it

scarica l’invito

Il Consiglio regionale del Piemonte promuove l’edizione delle tavole illustrate di Clemente Rovere, stimato funzionario di Casa Savoia, vissuto nella prima metà dell’800. L’opera di Rovere, se pur poco nota, è di grande valore documentale, e restituisce un’immagine ancora intatta del Piemonte sapientemente riprodotta in punta di matita. Un viaggio per apprezzare una natura ancora incontaminata, per addentrarsi tra i vicoli dei borghi e ammirare campanili e palazzi, per conoscere la loro storia grazie agli approfondimenti degli studiosi della Deputazione Subalpina di Storia Patria, che ne ha curato la pubblicazione, edita da L’Artistica Editrice.