Archivi tag: Giuseppe Sergi

Storia e arte in Val di Susa

Lunedì 28 novembre, ore 18.00

Claudio Bertolotto  –  Piero Del Vecchio

Andrea Maria Ludovici  –  Giuseppe Sergi

presentano le prime due Guide della

Collana “Terra di Confine. Percorsi tra storia e arte nelle valli di Susa”

La Sacra di San Michele  e  Susa

Edizioni Graffio 2016

sacra

 Terra di confine. Percorsi tra storia e arte nelle valli di Susa nasce allo scopo di proporre al grande pubblico, attraverso testi di agile sintesi, le acquisizioni della più aggiornata produzione editoriale nei settori dell’archeologia, della storia, dell’arte e dell’architettura delle valli di Susa, in una Collana in più volumi accompagnata da alcune piccole guide monografiche su altrettanti “beni faro” del territorio. In questa occasione saranno presentate le prime due guide dedicate all’abbazia della Sacra di San Michele e alla città di Susa.

Intervengono:

Claudio Bertolotto, già Direttore storico dell’arte nella Soprintendenza per i Beni Artistici e Storici del Piemonte, responsabile dell’Armeria Reale e della tutela nella provincia di Asti (1976-1984) e successivamente in quella di Torino (1994-2010), dopo un decennio dedicato all’insegnamento della Storia dell’Arte.

Andrea Maria Ludovici, si occupa della gestione, tutela e valorizzazione dei beni culturali per musei, archivi storici, enti pubblici e imprese private, coltivando la propria passione di ricercatore.

Giuseppe Sergi, professore emerito di Storia medievale all’Università di Torino, è presidente del Centro di ricerca sulle istituzioni e le società medievali, direttore del «Bollettino storico-bibliografico subalpino» e fa parte del Consiglio scientifico del Centro italiano di studi sull’alto medioevo di Spoleto.

Piero Del Vecchio Dario Vota, Coordinatori del progetto

 

Le valli di Lanzo nel Trecento

Lunedì 21 novembre, ore 18.00

Giuseppe Sergi

e l’autore

Giancarlo Chiarle

presentano il libro

L’alba del popolo

Baratonia e le Valli di Lanzo nella crisi del Trecento

                  Volume CXXXII della Società Storica delle Valli di Lanzo 2016

baratonia

 

Il Trecento è un secolo vivace. L’egemonia sulle “Valli di Lanzo” (non più: “di Mathi”) passa dai vescovi di Torino ai Monferrato ai Savoia. L’assedio di Balangero segna la sconfitta degli Acaia. I nobili Baratonia declinano e crescono famiglie del popolo, come Ruatta, Polterio, Carroccio, Arcour, impegnate nel servizio pubblico, nell’allevamento, nella siderurgia. Alluvioni, carestie, peste accentuano il disagio sociale, che infine esplode nel dilagare dell’eresia e nel sostegno alla rivolta del Tuchinaggio. Parlano le pergamene antiche, provenienti da archivi pubblici e privati.

valli lanzo

Giuseppe Sergi, storico, ha insegnato fino al 2015 storia medievale all’Università di Torino; membro del Consiglio di Presidenza della Deputazione Subalpina di Storia Patria, fa parte del Consiglio scientifico del Centro italiano di studi sull’alto medioevo di Spoleto.

Giancarlo Chiarle si interessa di storia medievale e di storia del libro. Ha curato la realizzazione dell’Antiquarium del Castello di Baratonia (Varisella). È presidente dell’Associazione Amici dell’Ecomuseo della Val Ceronda.