Archivi tag: Tomaso Ricardi di Netro

Le vie della seta tra Piemonte e Giappone

sabato 22 settembre alle ore 16

nella sala conferenze del Castello di Racconigi

nell’ambito della mostra

“Seta: il filo d’oro che unì il Piemonte al Giappone”

 

si terrà la conferenza di

Giovanni Riccardi Candiani

curatore del volume sul viaggio in Estremo Oriente compiuto a fine ‘800 dal principe Tomaso di Savoia, Duca di Genova,  accompagnato dal conte Camillo Candiani, nonno del Curatore del volume.

Interverrà anche Tomaso Ricardi di Netro con una presentazione della figura del principe Tomaso di Savoia, duca di Genova.

Il volume è pubblicato da VIVANT con il supporto editoriale del Centro Studi Piemontesi

Teofilo Rossi di Montelera

Martedì 22 novembre 2016 alle ore 18,30

Palazzo Birago – Via Carlo Alberto 16
presentazione del volume

Teofilo Rossi. Il Sindaco di Torino della Grande Esposizione
a cura di Tomaso Ricardi di Netro

con saggi di Rosanna Roccia, Pierluigi Bassignana, Aldo A. Mola, Pierangelo Gentile, Silvia Cavicchioli

R.S.V.P.  entro lunedì 21 novembre: 011/537486 – info@studipiemontesi.it

teo

scarica l’invito

scarica la scheda del libro

La prima monografia dedicata a Teofilo Rossi di Montelera (1865-1927), uno dei sindaci “mitici” di Torino, che governò la città tra il 1909 e il 1917, oltre che Presidente della Camera di Commercio per 13 anni. Fu lui a realizzare la grande Esposizione Internazionale del 1911 che riposizionò Torino tra le principali città europee. Ampliò la cinta daziaria della città e costruì le infrastrutture che resero possibile lo slancio industriale dei decenni successivi. Per primo affrontò il tema del collegamento ferroviario con la Francia proponendo la realizzazione di un nuovo traforo in sostituzione di quello ottocentesco del Fréjus. Teofilo fu anche uomo di cultura e organizzatore di cultura. L’ultima stagione lo vide a Roma come ministro nel 1922 nei governi Facta e poi nel primo governo Mussolini, militando fermamente nel gruppo che trovava in Giovanni Giolitti il proprio riferimento sociale e ideale, oltre che politico.

L’Abate Valperga di Caluso a 200 anni dalla morte

valperga

In collaborazione con Vivant, mercoledì 1° aprile 2015, alle ore 18.00, in sede, un approfondimento su uno dei più importanti scienziati e pensatori europei del ‘700:

a 200 anni dalla morte dell’Abate Valperga di Caluso

Intervengono:

Tomaso Ricardi di Netro, L’Abate di Caluso e i suoi fratelli: una famiglia di successo nella Torino di fine Settecento

Gustavo Mola di Nomaglio, “Aperto a tutti gli orizzonti…”. Militare e teologo, scienziato e poeta, filosofo ed astronomo: l’Abate di Caluso un gigante della cultura europea tra Sette e Ottocento

Albina Malerba, L’Abate di Caluso nel catalogo del Centro Studi Piemontesi

 vivant