Tutti gli articoli di centrostudi

Profumi d’autunno a Buttigliera

Sabato 26 ottobre a Buttigliera Alta l’Associazione Tutela e Valorizzazione Baratuciat e Vitigni minori organizza una giornata per il recupero del patrimonio ampelografico dei territori della Collina Morenica, 8 ettari di vigne tra Almese, Avigliana, Buttigliera, Caprie, Condove, Giaveno, Reano, Rivoli, Rubiana, Sant’Ambrogio, Trana, Villarbasse, Villardora.

Il programma prevede alle 16,30 un “simposio storico” con i contributi di Maria Teresa Reineri, che commenterà antichi documenti che testimoniano la presenza della coltura della vita sulle terre moreniche, di Anna Schneider e Giuliano Bosio, che illustreranno le caratteristiche del vitigno Baratuciat, di Rosa Rubino, Gustavo Mola di Nomaglio, che parleranno dei legami, storici e vinicoli, che uniscono Piemonte e Sicilia. Infinr Diego Maggio e Massimiliano Barbera accompagneranno alla scoperta della Sicilia del vino, in particolare il Marsala.

La degustazione dei vini sarà accompagnata dalle “memorie gastronomiche” dello chef Emanuele Russo delle Lumie di Marsala e di Marco Giaccone di Pane Madre di Buttigliera.

Pietro Canonica tra Moncalieri e ROma

SGUARDI SU MONCALIERI Incontri per una Storia di Moncalieri

Riprende il cammino attraverso la storia e le storie di Moncalieri e del suo territorio, tramite incontri frutto di una proficua collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura della Città di Moncalieri, la Biblioteca civica “A. Arduino” e il Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis di Torino. Per aprire nuovi “Sguardi”, volti ad approfondire i temi legati all’identità territoriale, nella consapevolezza che è importante il riferimento alle comuni radici per rinsaldare il senso di appartenenza e di radicamento alla comunità. E questo vale per tutti, per i moncalieresi d’antan, ma anche per tutti coloro che qui sono venuti a vivere in anni più recenti. Avere poi lo sguardo aperto al territorio è la condizione naturale di un luogo crocevia di cultura e di culture, capace di creare sinergie come Moncalieri si è dimostrata attraverso i suoi secoli di storia.

Mercoledì 23 ottobre 2019 ore 17,30

Biblioteca civica “A. Arduino” – Via Cavour, 31 Moncalieri

Saluto dell’Assessore alla Cultura Città di Moncalieri Laura Pompeo

Conferenza di Walter Canavesio

Lo scultore Pietro Canonica a 150 anni dalla nascita (Moncalieri 1869-Roma 1959)

Pietro Canonica (Moncalieri, 1° marzo 1869-Roma, 8 giugno 1959). Allievo dello scultore Odoardo Tabacchi, iniziò presto la sua attività artistica perseguendo un ideale di classicità quasi mai toccato dalle influenze delle mode che si sono succedute nei decenni tra Otto e Novecento. Abile ritrattista, fu particolarmente apprezzato dalla nobiltà e dall’alta borghesia europea; a lui furono affidate grandi imprese scultoree, come i monumenti celebrativi per lo zar in Russia e per Kemal Ataturk in Turchia. La sua personalità artistica si sviluppò in varie sedi italiane, e trovò un approdo finale nel museo a lui dedicato nel parco di Villa Borghese a Roma. Fu anche stimato compositore musicale.

Canonica (primo a destra) a Roma, con Giuseppe Pella, il poeta Pinin Pacòt e Renzo Gandolfo. Sopra un ritratto giovanile.




.

Coordinamento Albina Malerba

Adele Savio a burolo

Venerdì 18 ottobre alle 20,30

al Castello Basso di Burolo

via Parrocchia 15 – ingresso libero

l’autrice Maria Alessandra Marcellan, con Carla Amoretti, Gustavo Mola di Nomaglio, Franco Cominetto, parla di Burolo, vista attraverso le memorie e gli scritti della baronessa Olimpia Savio, a margine del suo libro “Cara Adele, caro Sigismondo”. Carteggio Savio-Castromediano (1859-1905) .

Il Museo Mallé in digitale

L’Associazione Espaci Occitan ed il Museo Civico Luigi Mallé di Dronero Sabato 19 ottobre, ore 17.30 presentano il progetto

Guarda! Si muove!

Scopri il Museo Luigi Mallé e le sue opere con le video animazioni digitali

presso l’Istituto di Studi – ESPACI OCCITAN, Via Val Maira, 19 Dronero

Verranno presentate le prime video animazioni su tablet dedicate alla scoperta delle opere della collezione permanente del Museo Luigi Mallé, realizzate con il contributo della Fondazione CRC nell’ambito del bando “Musei da vivere 2018-2019”.

Clicca qui per ulteriori informazioni

Mercoledì 9 ottobre 2019 – ore 17,30

Sala Luigi Einaudi di Confedilizia

Via Borgognona, 47 – Roma

la S.V. è invitata alla manifestazione

Mezzo secolo di cultura e culture del Piemonte

I primi 50 anni del Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis

Saluto del Presidente dell’Associazione Piemontesi a Roma-Famija Piemontèisa, Enrico Morbelli

Intervengono:

Albina Malerba, Direttore Centro Studi Piemontesi

Rosanna Roccia, Direttore rivista “Studi Piemontesi”

Testimonianza del Gen. C.A. Paolo Bosotti

Vin d’honneur

Info:  011.537486; 333.2331199

prenotazioni: sms al 349.5487626 – piemontesiaroma@libero.it

Sguardi su Moncalieri

“Sguardi su Moncalieri”. Riprendono gli incontri alla Biblioteca civica Arduino, organizzati in collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura della Città di Moncalieri, la Biblioteca civica “A. Arduino” e il Centro Studi Piemontesi di Torino.

Il primo appuntamento dell’autunno è per Mercoledì 2 ottobre, alle ore 17,30 (Biblioteca civica “A. Arduino” – Via Cavour, 31 Moncalieri).

Al saluto dell’Assessore alla Cultura della Città di Moncalieri, Laura Pompeo, e del Direttore del Centro Studi Piemontesi, Albina Malerba, seguirà la Conferenza di Cinzia Ballesio su Formazione femminile dalla Torino post-unitaria al passato recente. Il caso dell’Istituto Figlie dei Militari.

L’Istituto Nazionale per le Figlie dei Militari, istituzione scolastica nata nel fertile contesto culturale della Torino post-unitaria, è stata un’eccellenza fra i collegi femminili, in grado di competere con il più famoso Poggio Imperiale di Firenze. Legato a uno dei luoghi più affascinanti e ricchi di storia della città di Torino, la Villa della Regina, dove, dopo la donazione dell’edificio da parte di Vittorio Emanuele II nel 1865, avrà la sua sede principale dal 1869 fino ai bombardamenti del 1942. Nata dall’iniziativa della marchesa Maria Luisa del Carretto, l’idea dell’Istituto per le Figlie dei Militari viene sostenuta da una serie di personaggi di spicco del periodo, tra cui quel Massimo d’Azeglio a cui è attribuita la frase “fatta l’Italia, bisogna fare gli italiani”. E proprio per “fare” i futuri italiani e dar loro “degne madri”, si volle creare una “scuola di civile e morale educazione per le venture generazioni”.

Cinzia Ballesio, autrice del libro Le Figlie dei Militari. Una scuola nuova per le donne della nuova Italia (Neos Edizioni) racconta una storia in parte dimenticata, quella dell’Istituto nazionale per le Figlie dei Militari di Torino, una scuola laica e innovativa, punto di riferimento per l’educazione femminile a cavallo fra Ottocento e Novecento. Ricuce con sensibilità storica tutti i pezzi dell’istituzione, ricostruita sulla base di una ricca documentazione archivistica, integrata con le testimonianze delle ex allieve intervistate, dove la memoria si mescola con i fatti, creando storie nella Storia: donne, scuola e società, un fitto intreccio in universo ricchissimo e poco indagato.

Prossimi appuntamenti

Mercoledì 23 ottobre: Walter Canavesio, Lo scultore Pietro Canonica

Mercoledì 20 novembre: Gian Savino Pene Vidari, Il Proclama di Moncalieri

Sabato 28 settembre, alle 16, al Centro di Produzione RAI di Torino (Via Verdi 14)

proiezione di “Un poeta nel cinema” di Donatella Baglivo, dedicato a Andrey Tarkovsky

Interverranno la regista Donatella Baglivo e Vittorio Sclaverani

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Il ruolo dello spettacolo di corte nelle politiche e nelle relazioni diplomatiche di casa Savoia dal Rinascimento all’età moderna (1450–1750)

è il tema del convegno internazionale che si tiene all’Archivio di Stato di Torino dal 18 al 20 settembre presso la Sala Conferenze con ingresso da piazzetta Mollino.

Il convegno è organizzato per iniziativa congiunta della Society for European Festivals Research e dell’Archivio di Stato di Torino con il sostegno della University of Warwick, UK.

scarica il programma