Home Shop Storia Edmondo Schmidt di Friedberg – Il caso Schmidt da Berlino a Regina Coeli

Edmondo Schmidt di Friedberg – Il caso Schmidt da Berlino a Regina Coeli

10,00

Torino, Centro Studi Piemontesi, 2010, 117 pp., con una premessa di Luciano Boccalatte.

ISBN: 978-88-8262-166-7

Categoria: Tag:

Descrizione

Carlo Edoardo Schmidt Müller di Friedberg (1890-1969), funzionario di alto livello della maggiore industria italiana del tempo, la Fiat, aveva raccolto in due volumi i propri scritti relativi alla biografia personale e familiare. Nel primo volume aveva intrapreso la ricostruzione della storia della famiglia, di antica ascendenza slesiana e svizzera; nel secondo, il ricordo di persone e di incontri avvenuti durante un percorso di vita (combattente nel primo conflitto mondiale, dirigente Fiat dal 1929, consigliere d’Ambasciata presso la legazione italiana di Belgrado nel 1941 e nello stesso anno incaricato per gli Affari economici presso l’Ambasciata italiana a Berlino).

È il figlio Edmondo che si fa interprete e custode della memoria familiare per ricordare l’importante missione che il padre condusse per conto dell’azienda nel febbraio 1944 nella Roma occupata dai tedeschi, il suo arresto e la detenzione nel carcere di Regina Coeli, dove sfuggì alla rappresaglia delle Fosse Ardeatine, e le complesse trattative per la liberazione.

Chi scorre l’immensa biografia costituita dai diari e dalle memorie, prodotta da testimoni e protagonisti del secondo conflitto mondiale non si imbatte così di frequente in testimonianze provenienti dal mondo imprenditoriale. I documenti che Edmondo Schmidt di Friedberg trae dall’archivio familiare ne costituiscono un arricchimento importante: il ritratto a più voci del protagonista di una pagina poco nota della storia italiana.

Chiusura Estiva
Il Centro Studi Piemontesi rimarrà chiuso per il mese di agosto,
gli ordini dello shop verranno evasi a partire da 5 settembre.