Archivi tag: Architettura del Novecento

Augusto Cesare Ferrari: la curatrice della mostra ne presenta la figura

Lunedì 5 novembre 2018 ore 18

conferenza di

Liliana Pittarello

Augusto Cesare Ferrari 

Pittore-architetto fra Italia e Argentina

 

Liliana Pittarello curatrice, con Isabel Ferrari, Julia Ferrari e Antonio Musiari, della mostra “Augusto Cesare Ferrari, pittore architetto fra Italia e Argentina ¡Qué bello es vivir! ,  illustrerà la mostra, allestita fino al 18 novembre alla Pinacoteca dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. Mostra e catalogo presentano l’opera di Augusto Cesare Ferrari pittore e architetto (1871-1970) seguendo il racconto della sua vita di figlio illegittimo, migrante, marito, padre. Molto rigoroso, affabile e generoso, seppe con fatica e passione costruirsi la vita cui aspirava, fatta di affetti familiari e tanto lavoro, superando traversie anche molto gravi con tenacia e visione positiva. Allievo di Giacomo Grosso e Luigi Belli all’Accademia Albertina e di Giovanni Vacchetta al Museo Industriale, a Torino dipinse quadri, panorami e chiese. In Argentina fu pittore e architetto.

Il Catalogo è pubblicato in coedizione Centro Studi Piemontesi-Albertina Press.

La conferenza è sul canale YouTube del Centro Studi Piemontesi

Augusto Cesare Ferrari, pittore e architetto tra Italia e Argentina

All’Accademia Albertina di Torino

giovedì 20 settembre, ore 18

inaugurazione della mostra

AUGUSTO CESARE FERRARI

PITTORE-ARCHITETTO TRA ITALIA E ARGENTINA

a cura di Liliana Pittarello

con Isabel Ferrari, Julia Ferrari, Antonio Musiari

La mostra, organizzata in collaborazione con la Fundaciòn Augusto y Leon Ferrari Arte y Acervo di Buenos Aires, resterà aperta fino al 18 novembre 2018

Il catalogo è edito dal Centro Studi Piemontesi

 

 

 

Edilizia popolare nella Torino degli anni Cinquanta: le Case INA

Lunedì 23 aprile 2018 ore 18

Giovanni Maria Ferraris, Assessore della Regione Piemonte
e  l’Autore Giancarlo Libert

dialogano intorno al libro

Le Case INA di Corso Sebastopoli 1957-2017 

Sessant’anni di vita nella periferia torinese. Storia e testimonianze

Atene del Canavese editore 2017

“…le case rosse… dal colore di quei palazzi costruiti alla fine degli anni Cinquanta – sull’asse di via Castelgomberto – per dare un’abitazione a operai e impiegati che potevano già permettersi di pagare un affitto e che dopo un certo periodo avrebbero potuto riscattare l’immobile divenendone proprietari. In queste case poste in diversi isolati, tra corso Siracusa, via Guido Reni, via Boston e corso Cesare Correnti, nacquero le Case INA, dal nome del grandioso progetto avviato in numerosi comuni dallo Stato Italiano sin dal 1949. Il progetto conosciuto come Piano Fanfani, ebbe tra i suoi principali esponenti l’ingegnere torinese Filiberto Guala.

Sono passati ormai sessant’anni dall’inizio dei lavori di costruzione delle Case INA e quasi cinquanta dalla costruzione della scuola Renato Sclarandi, ma la storia non va dimenticata, anzi va tramandata affinché anche i nostri figli possano dire un giorno: là dove c’era l’erba oggi vi è una città alla cui crescita e al suo miglioramento hanno contribuito i nostri padri, i nostri nonni …”

 

 

 La conferenza può essere seguita sul Canale YouTube del Centro Studi Piemontesi

Architettura e poesia nella vita di Giorgio Raineri

Lunedì 27 novembre, ore 18

conferenza di Luigi Rajneri

Architettura e poesia nei progetti di Giorgio Raineri (1927-2012)

Introduce Gian Savino Pene Vidari

Giorgio Raineri nacque a Torino il 31 luglio 1927 e nel 1949 si laureò in Architettura presso il Politecnico di Torino dove insegnò Composizione architettonica nel 2003/2004. Tra i suoi progetti torinesi si ricordano: la Borsa Valori, con R. Gabetti, A. d’Isola e G. Raineri (1952-1957), il complesso scolastico alle Vallette, con C. Murat, R. Gabetti, A. d’Isola (1959); la Cooperativa agricola di Montalenghe (1962), il Noviziato delle suore di carità (1966), ristrutturazione e allestimento museografico temporaneo al Palazzo Ducale di Urbino (1976);  ristrutturazione dello chalet di Carlo Mollino del Lago Nero a Sauze d’Oulx (1988-2005), con G. Brino; il restauro dell’Archivio di Stato (1983-2006). I suoi progetti sono stati esposti al Centre Pompidou, al Centro de Arte Reina Sofia a Madrid, al Lingotto di Torino, alla Biennale di Venezia, al Guggenheim Museum di New York. Tra le mostre si segnalano Architettura degli anni ’80 in Piemonte (1990); Architettura e urbanistica a Torino 1945/90 (1991). Tra i riconoscimenti: premio Inarch per la Cooperativa agricola di Montalenghe e l’Istituto delle Suore di S. Maria SS. Consolatrice (1962), per il complesso scolastico ‘Le Vallette’ (1964), per il Noviziato delle Suore della Carità (1966); premio del Presidente della Repubblica per l’Architettura (1993). Dal 1993 fu membro dell’Accademia Nazionale di San Luca. Morì a Torino il 12 ottobre 2012.

Il numero 2, 2017, in corso di stampa, della rivista “Studi Piemontesi”, pubblica un ricordo di Lorenzo Mamino, Giorgio Raineri (1927-2012). Disegni e poesie.

Il video della conferenza è sul nostro canale You Tube