Archivi tag: Camillo Venesio

La ripresa economica del Dopoguerra

Tra i libri di recente pubblicazione del Centro Studi Piemontesi, segnaliamo come lettura utile e interessante di questi tempi di dibattito per la ripresa economica, il prezioso volumetto, la cui presentazione era in programma alla fine di febbraio, purtroppo annullata come tutte le altre iniziative.
Chi fosse interessato può ordinarlo, e sarà spedito appena possibile, oppure, appena le condizioni lo permetteranno, si potrà passare ad acquistarlo in sede.

9 marzo 1946. L’audizione di Camillo Venesio Amministratore delegato della Banca Anonima di Credito-Torino alla Commissione Economica del Ministero per la Costituente
Prefazione di ANTONIO PATUELLI
Torino, Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis, 2019, pagg. 43.
Prezzo di copertina € 5,00
ISBN 978-88-8262-293-0

Camillo Venesio (1900-1983), amministratore delegato della Banca Anonima di Credito di Torino, nel 1946 venne convocato dalla Commissione per i problemi economici della Costituente per una sorta di intervista sui problemi monetari e del commercio estero nell’Italia dell’immediato dopoguerra. Il libro pubblica i testi di quella “audizione” con i rappresentanti della Commissione, formata da noti economisti, da cui risultano le sue opinioni decise e schiette, che ben rappresentano la visione determinata di un imprenditore che aveva mantenuto immutati, anche in tempi difficili, i principi fondamentali dell’economia liberale, contribuendo, come milioni altri imprenditori, a ricostruire l’Italia dopo la Seconda Guerra Mondiale. “L’audizione del banchiere Venesio – scrive Antonio Patuelli, Presidente dell’ABI, nella Prefazione – contribuì al dibattito culturale, propedeutico alle discussioni alla Costituente e rimane illuminante e attualissima…”

Cariche sociali per il triennio 2016-2018

L’Assemblea dei Soci del Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis riconferma il proprio Consiglio Direttivo per il triennio 2016/2018 ed elegge quali nuovi Consiglieri Gianluigi Gabetti e Lodovico Passerin d’Entrèves 

Il Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis, istituzione culturale senza fini di lucro, presidio prestigioso, aperto e dinamico per la cultura e la civiltà del Piemonte in un contesto europeo e internazionale, impegnato da quasi 50 anni nella diffusione della cultura come fattore permanente di educazione e di crescita civile e sociale, ha rinnovato il Consiglio Direttivo per il triennio 2016/2018.

Nell’Assemblea dei Soci sono risultati eletti:

Consiglieri: Massimo De Andreis, Federico Della Chiesa, Giuseppe Ferrero, Gianluigi Gabetti, Elisa Gribaudi Rossi, Giacomo Lorenzato, Gustavo Mola di Nomaglio, Lodovico Passerin d’Entrèves, Gian Savino Pene Vidari ,Giuseppe Pichetto, Camillo Venesio.

Revisori dei Conti: Gianluca Ferrero, Giovanni Chieli, Maria Teresa Reineri, Maria Cristina Gaja.

Probiviri: Maria Piera Gandolfo Peyron, Vincenzo Pich, Alessandro Rosboch.

Il Consiglio Direttivo nella sua riunione del 3 maggio ha riconfermato Presidente Giuseppe Pichetto; Vice Presidente Gustavo Mola di Nomaglio; Tesoriere Federico Della Chiesa. Direttore Albina Malerba.