Archivi tag: Davide Damilano

Davide Damilano ci ha lasciato

Davide ‘d Cavalion, amis bin doss

che a l’improvista it l’has tocà l’adoss

ëd cola vita ch’i tl’has chërdù pì viva

dla vita ch’it vivije ‘d vita viva.

Davide, piemontèis ‘d rasa fin-a,

pressios come na lus ëd luminèt,

ch’it l’has mostà col tò savèj pì s-cet

tut lòn ch’as peul con toa passion divin-a.

Davide ‘d sentiment, che con corage

it l’has brandà tò cheur onest e bon

gropand la tera e ‘l cel ën religion,

Davide, it ses ‘ndat-ne a n’àut finage,

ma tò vive l’é stàit ën feu d’amor:

për sòn ora ‘t ses là, ‘n brass a Nosgnor.

Giovanni Tesio

Traduzione

Davide di Cavallerleone, amico dolcissimo/ che all’improvviso hai toccato la sorgente/ di quella vita che hai creduto più viva/ della vita che vivevi di vita viva.// Davide, piemontese di razza fine,/ prezioso come una luce di lucciola,/ tu hai insegnato con il tuo sapere più schietto/ tutto ciò che si può con la tua passione del divino.// Davide di sentimento, che con coraggio/ hai acceso il tuo cuore onesto e buono/ legando la terra e il cielo in religione,// Davide, tu te ne sei andato a un altro confine,/ ma il tuo vivere è stato un fuoco d’amore:/ per questo ora sei là, abbracciato al tuo Signore.

Davide con Piero Cazzola

La notizia tremenda della improvvisa, ingiusta perdita di Davide Damilano è arrivata come una fucilata al “cheur” nella sede di Via Revel 15 della Ca dë Studi Piemontèis, che da anni e anni ha avuto la gioia della sua presenza come Socio fedele, amico, collaboratore prezioso. Davide è (non posso dire era) un “pivò”, una persona su cui potevi contare: “angagià” sempre a viso aperto per il Piemonte, la cultura, la lingua piemontese. Generoso, elegante, sensibile, dotato di una intelligenza pronta attenta e “antivista”, amato da tutti. Ci sarà il tempo del ricordo, ma oggi abbiamo soltanto lacrime e dolore e “deul” e “sens d’impotensa”….

Con tutta la comunità piemontese,  e con i piemontesi d’Argentina, privati di  una persona speciale e preziosa, ci stringiamo  forte alla cara mamma e affidiamo a “Nosgnor”   la  nostra preghiera …

L’improvvisa tragica scomparsa del nostro carissimo Consocio, Amico e Collaboratore  Davide Damilano ieri ha fatto immediatamente il giro del Piemonte e delle Comunità Piemontesi d’Argentina.

Chi volesse salutare il caro Davide:

Camera ardente Ospedale di Savigliano martedì 12  dalle 13 alle 19, rosario alle 18.

A Cavallerleone  rosario martedì 12 alle 20.30.

Funerale domani 13 marzo ore 15  Parrocchia di Cavallerleone.

Davide Damilano alla Ca dë Studi Piemontèis con i docenti dei corsi di piemontese

 

 

 

 

Convegno sulla lingua e la letteratura piemontese

LA CATTEDRA DELLE PAROLE: LINGUA E LETTERATURA PIEMONTESE A PIANEZZA

La Festa dël Piemont 2014 – Pianezza e la Ca dë Studi Piemontèis organizzano l’incontro di studi La Cattedra delle Parole. Dialoghi intorno alla lingua e alla letteratura in piemontese, nella giornata di sabato 22 novembre a Villa Lascaris a Pianezza.

I lavori si apriranno alle 9,30 con:

Gustavo Mola di NomaglioPiemonte e Nizza, Savoia ed Aosta lingue e identità nelle vene di un popolo libero

Sergio GilardinoSpecificità, idiomaticità e territorialità delle lingue ancestrali del PIemonte

Giovanni Tesio, La poesia di Bianca Dorato

Mariangela ArditoLa lingua piemontese: difficoltà dell’essere

Francesca CavalloLingue a contatto: substrato celtico e adstrato spagnolo nel lessico piemontese

Sergio Garuzzo, L’evolussion ëd l’usagi dël piemontèis an rapòrt a la lenga dë Stat: lenga ‘d poesìa ma nen mach. L’esempi dla provincia ‘d Lissandria

Ripresa dei lavori alle 14,30 con:

Davide DamilanoLa lenga piemontèisa a scòla

Michele BonaveroIj “Sermon segusin”, prediche dël Canònich Fransèsch Brayda ‘nt la prima metà dl’Eutsent

Rita GiacominoCostantino Nigra. “Arserche ‘d Costantino Nigra an sij dialèt cavanzan

Enzo VaccaQuand la bufà amprovisa as fa canson e la paròla a gita: mettere in musica le poesie di Bianca Dorato. Racconto di un’esperienza

Gianfranco PavesiLa lingua di confine. Parlate di transizione tra paure e sensi di inferiorità

Fransesch Rubat Borel – Berto ‘d Sèra – Emanuel MiolaLa lenga scrita ai temp dla sparission ëd cola parlà: l’esplosion an sla ragnà

Chiusura dei lavori di Albina Malerba