Archivi tag: Prima Guerra Mondiale

La Cavalleria nella Grande Guerra

Mercoledì 25 febbraio, con la conferenza di Roberto Nasi – presidente  dell’Accademia di Sant’Uberto – su La cavalleria nella guerra del ’15-’18, si conclude il ciclo di incontri sulla Prima Guerra Mondiale organizzato dal Consiglio regionale del Piemonte in collaborazione con il Centro Studi Piemontesi.

La conferenza si tiene in via Confienza 14, alla Biblioteca della Regione Piemonte, alle ore 17; l’ingresso è libero, fino ad esaurimento dei posti in sala.

Nei locali della Biblioteca, fino al 6 marzo, è possibile visitare la mostra Cimeli dal fronte. Gli oggetti che parlano della Grande Guerra, aperta dal lunedì al venerdì con orario 9-13 / 14-16.

La battaglia di Pozzuolo del Friuli

Proseguono gli incontri sulla Prima Guerra Mondiale alla Biblioteca della Regione Piemonte: mercoledì 18 febbraio, alle 17, il generale Paolo Bosotti, Comandante della Regione Militare Nord, interviene su I fatti d’arme di Pozzuolo del Friuli nelle relazioni ufficiali dei protagonisti.

Le conferenze si tengono in via Confienza 14, alla Biblioteca della Regione Piemonte; l’ingresso è libero, fino ad esaurimento dei posti in sala.

Nei locali della Biblioteca, fino al 6 marzo, prosegue la mostra Cimeli dal fronte. Gli oggetti che parlano della Grande Guerra, aperta dal lunedì al venerdì con orario 9-13 / 14-16.

Gli economisti e la guerra

Gli economisti possono o devono interessarsi alla guerra? Se sì, l’analisi va condotta dal punto di vista teorico oppure è opportuno indagare sulle cause, le conseguenze e i costi della guerra? Le risposte a quesiti come questi sono mutate radicalmente nel corso del tempo, dall’epoca della formazione degli stati segnata dalla conquista del monopolio della violenza fino agli ultimi decenni in cui, con le nuove guerre, alcuni stati questo monopolio lo hanno perso, delegando a privati l’esercizio della forza.

Renata Allìo parla sul tema Gli economisti e la guerra, mercoledì 11  febbraio alle 17 alla Biblioteca della Regione Piemonte, in via Confienza 14 a Torino, per il ciclo di conferenze “Cimeli dal fronte. Gli oggetti che parlano della Grande Guerra”  organizzato dal Consiglio regionale del Piemonte in collaborazione con il Centro Studi Piemontesi. 

Renata Allìo è professore ordinario di Storia Economica nell’Università di Torino, presiede il Centro di Studi dell’Università, fa parte di numerose associazioni scientifiche italiane e straniere, ed è membro del Comitato Scientifico del Centro Studi Piemontesi. Ha recentemente pubblicato per Rubbettino Editore il volume Gli economisti e la guerra.

*  *  *

Fino al 6 marzo è possibile visitare la mostra Cimeli dal fronte. Gli oggetti che parlano della Grande Guerra, allestita nei locali della Biblioteca,  da lunedì a venerdì con l’orario 9-13 / 14-16.

Sia per la mostra che per le conferenze l’ingresso è libero, fino ad esaurimento dei posti.

Le armi della Grande Guerra

Nell’ambito del ciclo di conferenze Cimeli dal fronte. Gli oggetti che parlano della Grande Guerra organizzato dal  Consiglio regionale del Piemonte in collaborazione con il Centro Studi Piemontesi, Giancarlo Melano interviene sul tema Le armi della Grande Guerra: sanguinoso epilogo di sei secoli di progressi tecnologici.

L’appuntamento è mercoledì 4 febbraio alle 17 alla Biblioteca della Regione Piemonte, in via Confienza 14 a Torino.

Fino al 6 marzo è possibile visitare la mostra Cimeli dal fronte. Gli oggetti che parlano della Grande Guerra, allestita nei locali della Biblioteca,  da lunedì a venerdì con l’orario 9-13 / 14-16.

Sia per la mostra che per le conferenze l’ingresso è libero, fino ad esaurimento dei posti.

Vittorio Emanuele III tra i protagonisti della Grande Guerra

Lunedì 1° dicembre, ore 18, in sede, si chiude il ciclo autunnale dei Colloqui del Lunedì con la  conferenza di Pierangelo Gentile, Università di Torino, su I Protagonisti della Grande Guerra: Vittorio Emanuele IIIpersonaggio del quale ha affrontato il complesso profilo biografico con profonda competenza ed equilibrio in un volume pubblicato per Il Sole 24 Ore.