Alessandrini nella Pampa

Lunedì 14 marzo, alle ore 18.00
 incontro con Giancarlo Libert

per la presentazione del libro

Alessandrini nella Pampa

L’emigrazione dal Piemonte e dalla provincia di Alessandria in Argentina

Aquattro Edizioni, Chivasso 2015

alessandrini-pampa-cover

Giancarlo Libert  in questo suo ultimo lavoro sul tema dell’emigrazione prende in esame  le vicende dell’emigrazione piemontese in Argentina analizzando diversi aspetti tra cui le vicende storico-diplomatiche tra il Regno di Sardegna e la Confederazione Argentina e la nascita delle prime colonie agricole abitate dai Piemontesi. La seconda parte, dedicata all’emigrazione alessandrina, guida alla scoperta di diversi personaggi originari di Alessandria e della sua provincia che diedero e continuano a dare il loro notevole apporto allo sviluppo culturale e imprenditoriale della nazione sudamericana, con cenni sui contributi italiani e piemontesi alla vitivinicoltura argentina. Tra di loro spiccano Giuseppe Guazzone di Lobbi El Rey del Trigo, Alessandro Ferro di Ovada e Gaetano Dellachà di Novi Ligure. Nella terza parte dal titolo “Ricordo e nostalgia” sono presenti alcune testimonianze del legame degli emigranti con la provincia di Alessandria tra cui notizie su Maria Gogna, nonna materna di Papa Francesco, originaria di Cabella Ligure e un ricordo di Maria Robiola Ricotti da parte del figlio S.E. Torcuato Di Tella, attuale ambasciatore argentino presso il Governo Italiano. Correda il volume un importante apparato statistico e documentario.

Giancarlo Libertgiornalista pubblicista, socio e collaboratore del Centro Studi Piemontesi. Da circa 30 anni conduce ricerche di storia locale e storia dell’emigrazione piemontese in Argentina, Francia, Egitto e California, ed ha pubblicato saggi e studi e una decina di volumi monografici.