Alla scoperta dello zest, un’antico dolce sabaudo

Nell’ambito degli eventi per “Bocuse d’or”,  in collaborazione con la Fondazione Luigi Einaudi Torino, il Centro Studi Piemontesi, l’associazione Progetto Cultura e Turismo Carignano

mercoledì 17 gennaio alle ore 17

alla Fondazione Einaudi, Via Principe Amedeo 34, Torino

con Paolo Castagno si parlerà di

La dolce tavola di Carignano. ‘l Zest, riscoperta e tutela di un dolce sabaudo

 

Una storia importante per un prodotto dolciario dalla corte carignanese di Bianca Paoleologo, vedova di Carlo I di Savoia, nel 1516, alle corti dei duchi e principi saudi, fino alla tavola del cardinale Mazzarino e a quella del generale napoleonico Jourdan

scarica l’invito

 

*Siete curiosi di sapere che cosa è lo zest? Trovate storia e significato di questo vocabolo alle colonne 1617 e 1618 del REP-Repertorio Etimologico Piemontese, Centro Studi Piemontesi, 2015, pp. CLXXXII-814.