Archivi tag: romanzo italiano

Collina magra

Lunedì 11 aprile, ore 18.00

Grado G. Merlo in dialogo con l’autore Aldo A. Settia

presenta il libro

Collina Magra: una patria

Edizioni Viella, Roma 2015

 settia

Collina Magra perché le sue vigne erano nate dal faticoso dissodamento del tufo nudo, e troppo spesso la grandine distruggeva spietatamente i raccolti. Le dinastie contadine là stabilite nel tempo in cui c’erano ancora i lupi, benché vivessero lontano da quanto succedeva nel resto del mondo, dovettero partecipare all’avventura della grande guerra, e ai loro figli fu insegnato a gridare “viva il duce”; poi vi fu licenza di uccidere e di seppellire il proprio nemico nella vigna, come fecero anche quelli del Diavolo rosso. Ma chi alla Collina Magra è nato e cresciuto, benché ne sia poi vissuto lontano, inevitabilmente conserva il marchio della piccola patria anche se essa ormai più non esiste: riuscirà questo libro, intessuto di storia e memoria, a evitare che il suo ricordo si perda subito del tutto?

Aldo A. Settia: nato ad Albugnano, frazione Collina Magra. E’ stato professore di Storia degli insediamenti tardo antichi e medievali a Torino e poi di Storia Medievale all’Università di Pavia.

Grado G. Merlo: già ordinario di Storia del cristianesimo dell’Università degli Studi di Milano. Dal 1994 è Presidente della Società internazionale di studi francescani con sede in Assisi. È socio ordinario della Deputazione subalpina di storia patria.

Dall’azzurro dei paesaggi nizzardi

Lunedì 29 febbraio, alle ore 18.00

 per i Colloqui del lunedì

 incontro con Elena Cappellano

Dall’azzurro dei paesaggi Nizzardi

 con l’intervento di Anna Abbona Coverlitza

 CAPP

Presentazione del romanzo di Elena Cappellano, ProspettivaRivoli, Neos edizioni, 2015.

La vita, l’amore, l’amicizia e l’arte sono una questione di prospettiva. È il fil rouge di questo romanzo un po’ noir, ambientato fra l’azzurro dei paesaggi nizzardi e la capitale francese.

Interviene l’editore Silvia Ramasso

 

Elena Cappellano, torinese. Grecista e storica di formazione, psicologa, docente nei Licei di Torino. Ha pubblicato saggi e articoli e diversi romanzi.