Archivi tag: etimologia piemontese

Repertorio Etimologico Piemontese

In questo lungo periodo di “lockdown” (che potremo tradurre “Bogianen, sta ‘n- të-ca e travaja”, sui media sono girate molte cose in piemontese, canzoni, poesie… alcune anche molto belle, segnale di un interesse vivo per la lingua e la letteratura in piemontese.
A chi fosse interessato ad approfondire segnaliamo che sono ancora disponibili alcune copie del monumentale

Repertorio Etimologico Piemontese – REP


Direzione scientifica di ANNA CORNAGLIOTTI, Università di Torino
Redattori: LUCA BELLONE, ANNA CERUTTI GARLANDA, ANNA CORNAGLIOTTI, MARISA FALCONI, LAURA PARNIGONI, GIOVANNI RONCO, CONSOLINA VIGLIERO
Torino, Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis, 2015. Pagg. CLXXXII-814 (2015)

Dopo quindici anni di lavoro di una équipe di studiosi sotto la direzione scientifica di Anna Cornagliotti, è uscito il monumentale Repertorio Etimologico Piemontese – REP: un “vocabolario” di grande formato di oltre 1.000 pagine che documenta la storia delle parole piemontesi dalla loro prima attestazione, con la ricerca dell’etimo, la registrazione delle varianti fonetiche e morfologiche e l’indicazione dei significati registrati fino a oggi. Due gli obiettivi dell’opera: “fornire uno strumento di facile consultazione per un pubblico non specialistico e, allo stesso tempo, permettere allo studioso di trovare tutte quelle indicazioni che qualificano l’opera come un serio contributo scientifico”.

Il linguista Gianluigi Beccaria parla del Repertorio Etimologico Piemontese in un ampio articolo pubblicato su “La Stampa” del 6 gennaio 2016.

QUI si può leggere l’articolo, completato da una breve video-intervista.

Il Repertorio Etimologico Piemontese è in vendita al Centro Studi Piemontesi. Prezzo di copertina e 110. Per informazioni: info@studipiemontesi.it

Il Repertorio Etimologico Piemontese su “La Stampa”

beccaria

Il linguista Gianluigi Beccaria parla del Repertorio Etimologico Piemontese in un ampio articolo pubblicato su “La Stampa” del 6 gennaio 2016.

QUI si può leggere l’articolo, completato da una breve video-intervista.

Il Repertorio Etimologico Piemontese è in vendita al Centro Studi Piemontesi. Prezzo di copertina e 110. Per informazioni: 011/537486 – info@studipiemontesi.it

Ultimi giorni per prenotare il Repertorio Etimologico Piemontese

Un-a dle ròbe che pì a cissa curiosità ant ij riguard dël piemontèis a l’é l’etimologìa dle paròle. Ma l’etimologìa a l’é na facenda dròla, e as na sent e as na les ëd tuti ij color.

REP TO7

A la bonora, dòp quindès ani ‘d travaj ‘d n’echipa dë studios, masentà da la prof.ssa Anna Cornagliotti, a smon a le stampe ‘l REP- “Repertorio Etimologico Piemontese”, un vocabolari  ‘d pì che 1100 pàgine ch’a documenta la stòria dle paròle piemontèise, con l’arserca dl’etimo, la registrassion dle variante “fonetiche e morfologiche e l’indicazione dei significati registrati fino a oggi”. Grafia moderna con dacant la grafìa fonetica.

Redator dl’euvra: Luca Bellone, Anna Cerutti Garlanda, Anna Cornagliotti, Marisa Falconi, Laura Parnigoni, Giovanni Ronco, Consolina Vigliero, prefassion ëd Max Pfister, dl’Università ‘d Saarbrücken, diretor dël “Lessico Etimologico Italiano”. Ël REP a sarà publicà da la Ca dë Studi Piemontèis-Centro Studi Piemontesi për l’otogn 2015.

Antant chi a fussa anteressà (e a giutrìa ‘dcò n’imprèisa nen da pòch!) a peul fé la sotoscrission a un pressi motobin scontà e figuré ant la “Tabula  Gratulatoria” stampà ant le prime pàgine dl’euvra. A-i é mach temp fin-a al 30 dë stèmber.

(“Torino Sette”, 11 settembre 2015)