Archivi tag: Centro Studi Piemontesi

natal piemontèis

Martedì 30 Novembre 2021 ore 17.30

in sede

apertura della stagione natalizia

con la presentazione del Poemetto-strenna

Natal Piemontèis

di Giovanni Tesio

in dialogo con Albina Malerba

In Copertina: Presepe, xilografia da Emanuele Luzzati di Gianfranco Schialvino

Un poemetto in piemontese, con traduzione italiana a fronte che a partire dalle suggestioni dei Natali d’antan – quelli di un’infanzia forse diventata un po’ favolosa – mira a ricreare un’atmosfera di religiosità rustica e paesana, di civiltà piemontese, e dunque scritto in piemontese. Un intero paese di fantasia che si sente chiamato a partecipare al mistero della natività, e che cammina verso la capanna con la fiducia e la semplicità di un’attrazione cui ingenuamente corrisponde. Quartine di senari piani e tronchi che restituiscono a quell’istante – in forme e in parole di poetico incanto – tutta la forza di un evento-avvento comunitario.

Info e prenotazioni: tel. 011/537486 – info@studipiemontesi.it

L’accesso in sede è consentito  con Green Pass e Mascherina

Anticipiamo che dal 13 dicembre a partire dalle ore 11, sarà aperta in sede la mostra Un libro per Natale

le lettere scontrose di Arpino con Quaranta e ROmano

Martedì 16 novembre alle 18, in sede

Bruno Quaranta e Massimo Romano con la testimonianza di Tommaso Arpino

presentano il volume di

Giovanni Arpino, Lettere scontrose. 52 lettere e una risposta

Minimum Fax, 2020

In ottemperanza alle normative anti Covid per partecipare alla manifestazione è necessario prenotare allo 011/537486 – info@studipiemontesi.it. L’accesso è consentito ad un numero limitato di persone , con Green Pass e mascherina.

Notizie dal Centro

Dalla primavera è ripresa la normale quotidiana attività del Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis. La sede, la biblioteca e l’archivio, seppur con le condizioni ancora dettate dalla situazione Covid, sono aperte e funzionanti. Per supplire all’impossibilità di organizzare attività in sede, abbiamo potenziato la nostra presenza sul sito e sui social (YouTube, FB,
Instagram, Twitter) che è proseguita ininterrottamente anche nel mese di agosto, ed è ripresa con intensità dalla riapertura.
Il perdurare della situazione generale di incertezza ci ha suggerito, per il momento, di non mettere in cantiere i tradizionali e seguitissimi “Colloqui del Lunedì” in sede e in presenza. Ma saranno organizzati, via via, incontri, conferenze, presentazioni di libri di cui daremo tempestiva informazione sul sito e via mail. Prossimo incontro martedì 16 novembre ore 18: presentazione del
libro di Giovanni Arpino, Lettere scontrose
(Minimum fax edizioni).

È uscito regolarmente il primo numero dell’annata 2021 della rivista “Studi Piemontesi” che festeggia quest’anno i 50 anni di ininterrotta pubblicazione. La direttrice Rosanna Roccia rievoca in apertura i personaggi che ne hanno segnato l’attività in questi
cinquant’anni traendo le linee guida per continuare – come si legge nell’antiporta – «a segnare, coordinare, approfondire programmi e rapporti ideali e reali di cultura e gusto».
I Soci che non avessero ricevuto o ritirato il vol. L, 1 (2021) possono rivolgersi in Segreteria. Intanto è già in corso di stampa il numero 2, che uscirà puntuale come sempre per dicembre.

L’impresa è compiuta! Con l’uscita del volume XII, è stato completato l’Epistolario di Massimo d’Azeglio, curato da Georges Virlogeux . 12 grandi volumi di complessive 7165 pagine, 608 delle quali di Introduzioni del curatore, 4704 lettere di Massimo e 2166 lettere di corrispondenti, 600 i destinatari. Chi dovesse ritirare il volume XII può rivolgersi in Segreteria. Ed è disponibile ancora l’opera completa.

È disponibile Filippo Juvarra regista di corti e capitali dalla Sicilia al Piemonte all’Europa, a cura di Franca Porticelli, Costanza Roggero, Chiara Devoti, Gustavo Mola di Nomaglio, in collaborazione con la Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, l’Associazione Amici della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, il DIST-Politecnico di Torino. Pagg. XVII-490, ill.



Tra le altre Novità segnaliamo:
Faustina Roero di Cortanze, A vent’anni ero bella. Diario di una Dama di corte. 17 ottobre 1817 – 16 ottobre 1871. Traduzione e Introduzione di Maria Teresa Reineri, Ricerche e note di Maria Teresa Reineri e Cristina Corlando. Pagg. 308.
Il libro sarà presentato sabato 20 novembre alle ore 15 al Castello di Racconigi.

L’araldica tra ostensione e identità di famiglie e comunità, a cura di Michelangelo Fessia e A. Edizione in collaborazione con l’Associazione Amici di Bene. Pagg. 345


Giorgio Mario Lombardi. Giurista, storico e amministratore a cura di Stefano Sicardi, Gustavo Mola di Nomaglio, Michelangelo Fessia. Edizione in collaborazione con Associazione Culturale Amici di Bene-Città di Bene Vagienna-Università di Torino/Dipartimento di Giurisprudenza.

Alberto Roccavilla, Michele Roccavilla. Sanfront 1787-Tacticopoli 1827. Un patriota della Valle Po attraverso l’Europa. Prefazione di Pierangelo Gentile. Coedizione Centro Studi Piemontesi – Fusta editore di Saluzzo. Pagg. 254.

Documenti sonori. Voce, suono, musica in archivi e raccolte, a cura di Dimitri Brunetti, Diego Robotti ed Elisa Salvalaggio. Pagg. 594.

Patrizia Deabate, Il misterioso caso del “Benjamin Button” da Torino a Hollywood. Nino Oxilia il fratello Segreto di Francis Scott Fitzgerald. Pagg. XX-350.

Tutti i libri possono essere acquistati in sede oppure ordinati e verranno sollecitamente spediti

Anticipiamo che sarà regolarmente allestita in sede la mostra che da sempre va sotto il titolo “Un libro per Natale” con altre interessanti novità editoriali in arrivo. Inaugurazione lunedì 13 dicembre a partire dalle ore 11.

Il lavoro, l’impegno prosegue. Ringraziamo i molti Soci che hanno risposto all’appello di Sostegno speciale versando na vòta tant/una tantum € 1.000, o con versamenti di un più alto contributo. Ci auguriamo che altri Soci e Amici accolgano l’invito.
Si raccomanda ai Soci che ancora non l’avessero fatto di rinnovare la loro adesione per il 2021: la quota associativa ordinaria è ancora sempre di 60 Euro. E ricordiamo con viva gratitudine che oltre all’indispensabile apporto dei Soci

Ij Sant/Ognissanti

Dalla mostra del Museo Mallè di Dronero del 2019, Tra Terra e Cielo. Quattro fotografi raccontano i cimiteri della valle Maira, promossa da “Espaci Occitan” con il sostegno del Comune e curata da Ivana Mulatero e Stefania Riboli. Fotografi Roberto Beltramo, Diego Crestani, Enrica Fontana e Giorgio Rivoira.

Un poesia piemontese per ricordare i nostri cari

Tavo Burat (1932-2009), La Cavalcada

da Tavo Burat, Poesìe, Torino, Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis, 2008, p 53.

It në visesto

dle corse sërvaje

a la giarada

con nòssa Gent

vantà via ant la dësmentia

ëd milanta

stagion antampà

ant ël creus dël temp

frel bralù?

Minca na neuit

i sento torna l’arbate

‘d ciapin al galòp

i vë speto cambrada

i son bele-sì pront

aranda l’adoss

përchè sèmper viv i sarai

mach ant la cavalcad

dij mòrt.

Alé, hòp

LA CAVALCATA

Te le ricordi
le corse selvagge 
a briglia sciolta   
con il nostro popolo   
sparito nell’oblio 
di migliaia  
di stagioni  
sprofondate  
nel cavo del tempo  
fratello dai lunghi capelli?  
Ogni notte 
sento ancora il ribattere  
di zoccoli al galoppo  
vi aspetto compagni  
son qui ormai pronto  
accanto alla sorgente  
perché sempre vivo sarò 
soltanto nella cavalcata  
dei morti  
Su, hop! 

Letteratura piemontese a settimo

il Centro Studi Piemontesi collabora con la Biblioteca civica Archimede di Settimo per un ciclo di incontri su temi di letteratura e storia piemontese.

Il primo appuntamento è mercoledì 3 novembre alle 17 alla Biblioteca Archimede, in piazza Campidolgio 50 a Settimo Torinese. Albina Malerba traccerà un Panorama della letteratura in piemontese.

Prenotazioni: info@bibliotecarchimede.it – 0118028722-3-4

festa del libro medievale a saluzzo

Il Centro Studi Piemontesi partecipa con un suo stand  presso Il Quartiere (ex Caserma Musso, Piazza Montebello, 1) alla prima edizione della

Festa del libro medievale e antico di Saluzzo

Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori”

Sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021

E organizza allo Spazio Incontri – Il Quartiere (ex Caserma Musso) piazza Montebello, 1

Sabato 23 ottobre ore 15  

Carlo Alberto, il principe cavaliere. Reinvenzioni medievali in salsa saluzzese

Intervengono: Luisa Clotilde Gentile, Archivio di Stato di Torino e Pierangelo Gentile, Università degli Studi di Torino – Centro Studi Piemontesi

Domenica 24  ottobre  ore 15,30

Donne Piemontesi e Corti d’Amore. Liriche dell’antica Provenza

Letture di Agnese Garzone con accompagnamento di melodie provenzalid al volume di Marco Piccat, pubblicato per le edizioni del Centro Studi Piemontesi

La Festa del libro medievale e antico di Saluzzo “Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori” è la nuova manifestazione libraria dedicata alla cultura e storia medioevale, lette e approfondite attraverso romanzi, saggi, fantasy, lezioni, musiche e performance

scarica QUI il programma completo

I promotori e i partner

La Festa del libro medievale e antico di Saluzzo è promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo e dalla Città di Saluzzo, in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino e Fondazione Amleto Bertoni. La manifestazione si inserisce tra le iniziative per candidare Saluzzo e le Terre del Monviso a Capitale Italiana della Cultura 2024. Alla realizzazione dell’iniziativa partecipano: Fondazione Artea, Centro Studi Piemontesi e le tante realtà associative del territorio: Archivio storico e Istituto per i beni musicali in Piemonte, Aps Ur-Ca Casa Laboratorio, Fondazione Scuola di Alto Perfezionamento Musicale, Itur, Associazione Ratatoj APS, Gruppo Storico del Saluzzese, Compagnia teatrale Primoatto, Nuovi Mondi, Scuole Superiori di Saluzzo,  Salvi Harps. Patrocinio di Regione Piemonte e Provincia di Cuneo.

I luoghi

Centro pulsante delle iniziative e quartier generale degli espositori sarà Il Quartiere (ex Caserma Musso, Piazza Montebello, 1), affiancati da altri spazi della città: il centro storico di Saluzzo con la sua salita al Castello; La Castiglia, residenza privilegiata e fortificata dei marchesi di Saluzzo in cima all’antico borgo storico (Piazza Castello); il Monastero di Santa Maria della Stella, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo, di recente oggetto di un mirabile intervento di restauro; il Cinema Teatro Magda Olivero (Via Palazzo di Città, 15), l’Archivio storico della città di Saluzzo presso La Castiglia; la Biblioteca civica Lidia Rolfi Beccaria (piazza Montebello, 1); il Palazzo dei Vescovi (via Maghellona, 7); Tasté Bistrot (Salita al Castello, 26); Fondi storici della Biblioteca (via Volta, 9); l’Archivio storico della città di Saluzzo e l’Istituto per i beni musicali del Piemonte.

Fu vera gloria? Convegno a Bene Vagienna

Sabato 23 ottobre 2021 dalle 9,30 al Palazzo dei Nobili a Benevagienna, in occasione del 200° anniversario della scomparsa del generale còrso e dei Moti del ’21, si tiene il convegno internazionale

Napoleone e il Piemonte. Guasti ed eredità, tra cospirazioni, miti e realtà

Coordinato dal Centro Studi Piemontesi e dall’Associazione Vivant.

Moderatore: Attilio Offman (Ass. Culturale Amici di Bene)

scarica il programma

Torino, Milano, l’Italia e i moti del ’20-’21

Si tiene tra Torino e Milano il convegno “Torino, Milano, l’Italia. I moti del 1820-21 in una prospettiva internazionale”, organizzato dai Dipartimenti di Studi Storici delle Università di Milano e Torino, dall’Istituto per la storia del Risorgimento italiano – Comitato di Milano, dale Raccolte storiche di Palazzo Moriggia – Museo del Risorgimento e dal Comune di Milano, in collaborazione con l’Istituto per la storia del Risorgimento italiano-Museo Centrale del Risorgimento, il Museo Nazionale del Risorgimento italiano, l’Archivio di Stato di Torino, l’Istituto Lombardo di storia contemporanea,

I lavori si apriranno il 20 ottobre alle 15 a Torino, all’Aula Magna Cavour dell’Edisu (piazza Cavour 5), con una serie di intreventi su “Il contesto internazionale“. Giovedì 21 all’Archivio di Stato di Torino (Piazzetta Mollino 1) nella sessione mattutina si parlerà di Costituzioni e monarchia: dibattiti, circolazioni, narrazioni, in quella pomeridiana di Esuli, reti, patrimoni e confische. I lavori si concluderanno il 22 ottobre al Museo del Risorgimento di Milano (Via Borgonuovo 23) con gli interventi sui temi Milano e il contesto nazionale, Rivoluzione e controrivoluzione, Sorvegliare, giudicare, punire, Testimonianze e memorie.

scarica il programma degli interventi

entrata libera, con Green Pass

Dcumenti sonori al Salone del LIbro

Lingotto Fiere via Nizza 294 – Torino

Domenica 17 ottobre ore 18,30

Sala Arancio – Padiglione 2

Con i curatori

Dimitri Brunetti Università degli Studi di Udine

Diego Robotti già Soprintedenza Archivistica e Bibliografica del Piemonte

Elisa Salvalaggio Università degli Studi di Torino

Intervengono  Gabriella Serratrice e Albina Malerba