Archivi tag: Centro Studi Piemontesi

Legature piemontesi in offerta lampo

DE LIBRIS. CINQUECENTO ANNI DI BIBLIOFILIA IN PIEMONTE

A cura di Francesco Malaguzzi, Torino, Centro Studi Piemontesi, 2007. ISBN 978-88-8262-106-3pp. 298, 400 ill. a colori. Prezzo di copertina: € 40,00 – in offerta € 9,00 fino al 28 febbraio 2021.

Nell’album sono presentati 400 volumi con legature rare e preziose, provenienti da biblioteche storiche e da collezionisti privati del Piemonte. Un itinerario attraverso cinque secoli di collezionismo in terra piemontese, che va dai codici medievali agli esemplari provenienti dalle raccolte di Emanuele Filiberto o del Cardinale Maurizio per arrivare a un campionario scelto dalle biblioteche moderne, tra cui quelle di Luigi Einaudi o di Luigi Firpo; o ancora dalla passione per il libro come oggetto d’arte di Sandro Dorna fino alle collezioni di bibliofili contemporanei. Sono evidenziati i più significativi filoni di collezionismo librario, dalle prime edizioni a stampa ai libri illustrati, dalle legature d’autore italiane e internazionali alle curiosità come l’Universitas Scholarium e Il futuro nel passato. I volumi sono riprodotti con foto a colori della legatura e scheda illustrativa a cura di Francesco Malaguzzi (1929-2017, studioso di legature e storia del libro, docente di Bibliografia e Biblioteconomia all’Università del Piemonte Orientale, membro della Association Internationale de Bibliophilie) e accompagnati da un testo dei collezionisti contemporanei che illustra le ragioni di ciascuna raccolta.

Offerta valida esclusivamente dal 22 al 28 febbraio 2021

€ 9,00 spedizione inclusa

Per ordini: 011 537486; 3914302055 lara.ferrando@studipiemontesi.it; info@studipiemontesi.it Pagamenti accettati: bonifico, bollettino postale, PayPal, Satispay

Patrizia Deabate mette a confronto nino oxilia e francis scott fitzgerald

Il Centro Studi Piemontesi racconta…

Patrizia Deabate racconta…. il misterioso caso del “Benjamin Button” da Torino a Hollywood. Nino Oxilia il fratello segreto di Francis Scott Fitzgerald.

Rosanna roccia racconta… Francesco Faà di Bruno

Il Centro Studi Piemontesi racconta…

Rosanna Roccia, direttore di “Studi Piemontesi”, racconta “L’Epistolario di Francesco Faà di Bruno, scienziato, benefattore, uomo di fede: un monumento di carta allo studioso campione di santità”.

L’Epistolario accoglie 880 lettere di Francesco Faà di Bruno e 100 missive di altri corrispondenti: un migliaio di scritti in cui si rispecchiano cinquant’anni di storia dell’Ottocento piemontese ed
europeo, ricchi di fermenti politici, culturali, sociali, connotati dalla fioritura di forti vocazioni alla santità. La ricca corrispondenza mette in luce lo stile e l’azione di un personaggio fuori dal comune: uomo di scienza, di carità, di spiritualità, Francesco fu beatificato nel 1988 da papa Giovanni Paolo II. Attraverso le lettere se ne ricostruisce la vicenda interiore, le gioie e le preoccupazioni, gli interessi, le scoperte, gli studi, e le molte iniziative a favore dei bisognosi.

cartoline storiche al castello di vinovo

E’ aperta al Castello di Vinovo la mostra di cartoline storiche “Saluti da Vinovo dal ‘900 ad oggi”, a cui il Centro Studi Piemontesi ha dato il suo patrocinio.

La mostra è aperta fino al 5 marzo, il venerdì mattina con ingresso libero e il venerdì pomeriggio per le visite guidate. In entrambi i casi è necessario PRENOTARE la visita telefonando al n. 3382313951 il giovedì tra le 19,30 e le 21.