Saluto a Censin Pich

È mancato il 4 settembre, all’età di 91 anni, Censin Pich, scrittore, poeta, Brandé, strenuo, instancabile militante per la lingua e la cultura piemontese. 

È stato tra i fondatori, con Renzo Gandolfo, Gianrenzo P. Clivio e altri amici, del Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis nel 1969. Da diversi anni era nel Consiglio Direttivo come membro del Collegio dei Probiviri.

L’ultimo saluto a Censin Pich sarà domani 7 settembre, alle ore 10 nella Chiesa di Sant’Agostino, via Santa Chiara 9 – Torino.

La Ca dë Studi Piemontèis an deul a saluta con tuta soa grinor l’amis e frel piemontèis Censin Pich, e a n’arcòrda l’angagi sensa sosta për la lenga e la literatura piemontèisa.

Coma a scriv Giovanni Tesio:  “Tra ‘d noi a bastava sò nòm a fé foson, a fé fiusa, a fene companìa, chiel ch’a l’era l’ultima bandiera – l’ùltima ‘nsigna – dla tradission Brandé”.