Archivi categoria: Segnalazione

La Società per gli Studi Storici, Archeologici ed Artistici della provincia di Cuneo festeggia i suoi 90 anni con un convegno, il 7 dicembre, al Palazzo Comunale di Cuneo.

Interventi di: Rinaldo Comba, 1929-2019: studi e protagonisti della Società Studi Storici; Grado G. Merlo, Una “Società” per conoscere il passato; Luisa C. Gentile, Araldica nella Granda: stato e prospettive; Alessandro Crosetti, La Società e le edizioni statutarie; Pierangelo Gentile, Risorgimento cuneese: lo stato dell’arte e prospettive; Emanuele Forzinetti, Il bollettino dei 90 anni: indici e regesti.

Specchio dei tempi da sessantacinque anni continua a dar voce ai cittadini per fatti di costume, di politica, di morale, di cronaca. I lettori assicurano ad ogni occasione speranza e conforto a chi soffre. L’azione di Specchio dei tempi è caratterizzata da rigore, trasparenza e rapidità d’intervento con costi di struttura e di raccolta minimi. Con la progettazione sociale, la Fondazione sta sviluppando una presenza sempre più attiva nei settori della sanità, della terza età, dell’infanzia e del contrasto alla povertà.

Venerdì 15 novembre alle 17,30, al Conservatorio Giuseppe Verdi (Piazza Bodoni 6, Torino), Maurizio Molinari, direttore de La Stampa, e Lodovico Passerin d’Entrèves, Presidente della Fondazione Specchio, illustreranno attività e progetti, dando voce i protagonisti delle “Mille Storie di Specchio dei tempi” che riflettono una Torino generosa e propositiva.

Per partecipare è NECESSARIO registrarsi al tel. 0115629708 o alla mail specchiodeitempi@agenziauno.com

tecnologia e cultura umanistica in dialogo

Al Palazzo dell’Arsenale, dopo i saluti di Salvatore Cuoci (Comandante del Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell’Esercito) e di Alberto Sinigaglia (Presidente della Fondazione Burzio), ne parleranno Vittorio Marchis, Giuseppe Lupo, Claudio Marazzini.

Per partecipare al convegno è INDISPENSABILE dare la propria adesione al tel. 011/56032096 entro il 6 novembre

Scarica il programma degli interventi

residenze reali a un secolo dalla dismissione

Nel 1919 Vittorio Emanuele III sancì la consegna di una parte dei beni della Corona al Demanio dello Stato, una legge che stabiliva il “riordinamento del patrimonio artistico nazionale “e istituiva un Sottosegretariato di Stato per le antichità e le belle arti. Il convegno si propone di mettere a fuoco gli sviluppi del passaggio alla Stato delle residenze reali di Monza, Milano, Genova, Caserta,con i loro patrimonio di arredi e collezioni, e la conseguente riflessione sul il ruolo e le forme dei musei.

Nell’ambito del progetto “Residenze Reali, dismissioni, musei 1919-2019” realizzato dal Centro Studi delle Residenze Sabaude di Venaria con l’Università degli studi di Torino e dal Centro documentazione Residenze Reali Lombarde con il Politecnico di Milano è stato organizzato un convegno sul tema “Residenze storiche e patrimonio culturale“, il 13 novembre al Centro Conservazione e Restauro della Reggia di Venaria e il 14 novembre al Palazzo Reale di Milano.

Mercoledì 13 novembre, h. 9,30. Reggia di Venaria, Aula Magna del Centro Conservazione e Restauro “La Venaria Reale”. Scarica il programma

Giovedì 14 novembre, h. 14 – Palazzo Reale di Milano, Sala Conferenze Scarica il programma

Profumi d’autunno a Buttigliera

Sabato 26 ottobre a Buttigliera Alta l’Associazione Tutela e Valorizzazione Baratuciat e Vitigni minori organizza una giornata per il recupero del patrimonio ampelografico dei territori della Collina Morenica, 8 ettari di vigne tra Almese, Avigliana, Buttigliera, Caprie, Condove, Giaveno, Reano, Rivoli, Rubiana, Sant’Ambrogio, Trana, Villarbasse, Villardora.

Il programma prevede alle 16,30 un “simposio storico” con i contributi di Maria Teresa Reineri, che commenterà antichi documenti che testimoniano la presenza della coltura della vita sulle terre moreniche, di Anna Schneider e Giuliano Bosio, che illustreranno le caratteristiche del vitigno Baratuciat, di Rosa Rubino, Gustavo Mola di Nomaglio, che parleranno dei legami, storici e vinicoli, che uniscono Piemonte e Sicilia. Infinr Diego Maggio e Massimiliano Barbera accompagneranno alla scoperta della Sicilia del vino, in particolare il Marsala.

La degustazione dei vini sarà accompagnata dalle “memorie gastronomiche” dello chef Emanuele Russo delle Lumie di Marsala e di Marco Giaccone di Pane Madre di Buttigliera.

Adele Savio a burolo

Venerdì 18 ottobre alle 20,30

al Castello Basso di Burolo

via Parrocchia 15 – ingresso libero

l’autrice Maria Alessandra Marcellan, con Carla Amoretti, Gustavo Mola di Nomaglio, Franco Cominetto, parla di Burolo, vista attraverso le memorie e gli scritti della baronessa Olimpia Savio, a margine del suo libro “Cara Adele, caro Sigismondo”. Carteggio Savio-Castromediano (1859-1905) .