Archivi categoria: Segnalazione

LA COMEDIA DE L’HOMO ET DE SOI CINQUE SENTIMENTI di Giovan Giorgio Alione a Albugnano

Sabato 24 luglio 2021 alle ore 21, ad Albugnano nell’ambito della prima edizione del QUADILA Festival, esordisce la commedia farsesca di Giovan Giorgio Alione tratta dall’Opera Jocunda, di grande interesse linguistico e di geniale invenzione drammaturgica, con la regia di Eugenio Allegri.

Il capolavoro del poeta rinascimentale astigiano Giovan Giorgio Alione è una spassosa farsa che raccontai come l’uomo si trovi un giorno a ringraziare i suoi cinque ‘sentimenti’ (gli occhi, il naso, la bocca, le mani, i piedi) per le importanti attività che esercitano; e di come, all’improvviso, da una parte bassa del corpo giunga inattesa una voce la quale fa notare quanto sia indispensabile pure la sua funzione…
Composta in una lingua che combina il piemontese del tempo con inserimenti in francese e in fiammingo, l’opera è una mistura geniale, che la regia di Eugenio Allegri trasforma in una festa glottologica, in cui recitazione e musica si intrecciano con ritmi trascinanti; la tradizione e la lingua creano così una memoria mobile e diversificata, che permette di guardare al passato con consapevole presenza.

Giovan Giorgio Alione è l’autore della Opera Jocunda (raccolta che include la Comedia) di cui cade quest’anno, nel 2021, il V centenario della prima edizione a stampa, pubblicata nel 1521 ad Asti. A ogni spettatore verrà consegnata in omeggio copia del volumetto contenente il testo della Comedia, realizzato dalla Fondazione Enrico Eandi, con traduzione a fronte e cura di Lorenzo Ferrarotti (Università degli Studi di Torino).

Azienda Agricola Pianfiorito
Loc. Santo Stefano, 6, 14022 Albugnano (AT)
Sabato 24 luglio 2021, h 21.00

L’evento avverrà anche in caso di pioggia, in apposita area coperta.

Ingresso gratuito, con offerte libere. Necessaria prenotazione tramite questo MODULO ONLINE: https://forms.gle/vF2yzKNxU5w4vHPJ9

COMEDIA DE L’HOMO ET DE SOI CINQUE SENTIMENTI
di Giovan Giorgio Alione

Lettura scenica con musiche
regia di Eugenio Allegri con: Eugenio Allegri, Diego Coscia, Alessia Donadio, Chiara Galliano, Marco Gobetti, Elena Maistrello, Silvia Perrone, Alice Ripoli 
musiche scritte e interpretate in scena da Dario Buccino
consulenza linguistica di Lorenzo Ferrarotti

Produzione di: Società Cooperativa Artquarium
Nell’ambito del progetto dell’Università degli Studi di Torino:
“Una terra da solacz 1521-2021. 500 anni di teatro in piemontese: l’Opera Jocunda di Giovan Giorgio Alione” sostenuto da Fondazione CRT
In collaborazione con (in ordine alfabetico):
Centro Studi Piemontesi – Ca dë Studi Piemontèis
Compagnia Marco Gobetti
Comune di Albugnano
Fondazione Enrico Eandi
La Cabalesta
Unione Culturale Franco Antonicelli

Informazioni: Mail: spettacoli@compagniamarcogobetti.com Tel: 3470522739 Web: https://quadila.com/?page_id=59

Notizie per i Soci

Giovedì 24 giugno, festa di San Giovanni, Patrono di Torino, e venerdì 25 giugno, la sede del Centro Studi Piemontesi-Ca dë Studi Piemontèis sarà chiusa al pubblico.

Segnaliamo che il primo fascicolo 2021 di “Studi Piemontesi” è in arrivo in questi giorni nelle case dei Soci.

 Ricordiamo ai Soci che l’Assemblea annuale ordinaria si terrà in sede martedì 29 giugno alle 18. Potranno partecipare i Soci in regola con il versamento della quota associativa.

Nel ringraziare tutti coloro che hanno rinnovato la loro adesione al Centro Studi Piemontesi ci permettiamo di sottolineare che anche per il 2021, le Quote Associative sono rimaste invariate: Ordinaria € 60; Benemerita € 120; Consultori € 270; Consultori sostenitori – con diritto a ricevere oltre ai due fascicoli della rivista, tutte le edizioni che il Centro realizza nell’anno – € 520. Sostegno benemerito speciale € 1.000. Le quote possono essere versate in Segreteria (contanti, bancomat, carte di credito) oppure sui c.c. bancari intestati al Centro Studi Piemontesi: INTESA-SAN PAOLO (IBAN: IT 84 L030 69096061 0000 0116 991); UNICREDIT BANCA (IBAN: IT 83 H 02008 01046000110049932); BANCA DEL PIEMONTE (IBAN: IT 37 N 03048 01000000000046333) o sul C.C. POSTALE n. 14695100 di Torino (IBAN: IT 16 R 07601 01000 0000 14695100); Satispay;  PayPal (info@studipiemontesi.it).

Sostieni la cultura in Piemonte donando il 5 per 1000 o il 2 per 1000 al Centro Studi Piemontesi

Da più di 50 anni al servizio della cultura del Piemonte, il Centro Studi Piemontesi, in questi tempi difficili, ha bisogno del sostegno di tutti coloro che credono nel valore fondamentale della cultura del nostro territorio.

Occorre indicare il codice fiscale 97539510012 nello spazio riservato alle Organizzazioni di volontariato ecc.sulla dichiarazione dei redditi nello spazio “Scelta per la destinazione del 5 PER MILLE” e/o “Scelta per la destinazione del 2 PER MILLE”

Piero Barocelli e i musei reali

Per i webinarDa Torino tutt’intorno” organizzati dai Musei Reali

lunedì 21 giugno 2021 alle ore 17.00

 “Dal Museo al Territorio

dialogano intorno alla figura di Piero Barocelli e al territorio piemontese Elisa Panero, Laura Pompeo, Paola Tolin

Come di consueto l’incontro si svolgerà sulla piattaforma CiscoWebex; per partecipare è necessario inviare una richiesta via mail a: mr-to.edu@beniculturali.it

Congresso delle associazioni piemontesi on line

Inizia oggi, alle 19 ora italiana (14 ora argentina) il 1° Expo Congresso Internazionale organizzato da FAPA, la Federazione delle Associazioni Piemontesi di Argentina, con il patrocinio di Regione Piemonte e collaborazione di Associazione Piemontesi nel Mondo.

E’ possibile seguire i tre giorni di Congresso registrandosi al sito expocongresopiemonte.com.ar, assistere ai dibattiti e visitare le varie sale letteraria, musicale, artistica e delle associazioni.

L’ora indicata è da intendersi ora argentina, 5 ore in meno rispetto a quella italiana.

PROGRAMA DÍA 1: VIERNES 11 DE JUNIO


14.00 hs. |  ACTO DE APERTURA

  • Presidente de FAPA: Sr. Edelvio Sandrone
  • Representante de la Regione Piemonte
  • Bendición y saludo del PAPA Francisco

14.20 hs | Presentador invita a recorrer la muestra expositiva e informa de las actividades del  Congreso, indicando como ingresar a cada espacio virtual

14.30 hs | Disertación de empresarios y profesionales destacados de origen piemontés

16.30 hs | Proyección video sobre el PIEMONTE


PROGRAMA DÍA 2: SÁBADO 12 DE JUNIO


10.00 hs | Apertura y saludo de FAPA Señor Edelvio Sandrone

10.10 hs | Presentación

  • Presentación de la sub-comisión de la juventud 
  • Proyección video “Conociendo el Piemonte”

10.25 hs | Palabras de funcionario del Gobierno del Piemonte Assessore Maurizio Marrone

10.35 hs | Saludo a cargo del Presidente de APS MELOGRANO – Sr. Luca Bocio 

10.45 hs | Presentación del “Proyecto Agriturismo en el Piemonte”.

12.00 hs | Disertación sobre Asociativismo y la juventud a cargo de Carlos Solari – SANCOR Seguros

12.30 hs | Palabras con comentarios y experiencias a cargo de la Señorita Florencia Caretti.

12.40 hs | Experiencias personales de jóvenes integrantes del grupo:

13.30 hs | Disertación a cargo del Profesor de la Universidad de Torino Eugenio Goria comentando su investigación realizada en Argentina. 

14.00 hs | Mensaje de la Señora Laura Moro y el Señor Lorenzo Merlo, ambos inmigrantes Piemonte-ses en la Argentina, contarán su experiencia de vida.

14.20 hs | Palabras de cierre a cargo del Sr. Trossero

PROGRAMA DÍA 2: SÁBADO 12 DE JUNIO


10.00 hs |  ACTO DE APERTURA

  • Saludo Autoridad de Piemontesi nel Mondo, Luciana Genero 
  • Saludo Funcionario del Sector Affari internazionali e cooperazione decentrata de la Regione Piemonte, Doctora Giulia Marcon 

10.15 hs | Presentación proyecto de la lengua Piemontesa – Laura Moro

10.30 hs | Disertación de la Prof. Albina Malerva del Ca de Studi Piemonteis 

10.50 hs | Mensajes breves sobre la lengua Piemontesa a cargo de: Ana María Filippa, Norma Brarda, Ronal Comba, Vicenta Carena, Gabriela Tribaudino, Norberto Alisio, Delis Moriondo, María Luisa Ferraris, Marcelo Busso, Patricia Ladetto y Henry Román

11.45 hs | Alejandra Gaido comentará de sus experiencias, su ciclo en TV y el significado para ella de la lengua Piemontesa.

12.00 hs | Cierre programa Lengua Piemontesa  –  Laura Moro

12.20 hs | Video Il Piemonte Che Non Ti Aspetti

12.30 hs | Disertación sobre las asociaciones culturales en tiempos actuales – Alejandro Miraglia

12.45 hs | Disertación sobre claves de comunicación para acercar generaciones – Franco Baldissarre

13.10 hs | Disertación sobre herramientas de comunicación – Verónica Sudar 

13.25 hs | Video I paesaggi di Langhe, Monferrato e Roero


 PROGRAMA DÍA 3: DOMINGO 13 DE JUNIO


11.00 hs | Misa grabada (por situación de aislamiento)

12.00 hs | Conclusiones del encuentro de jóvenes

12.10 hs | Conclusiones del encuentro de directivos de Asociaciones

12.20 hs | Video Conferencia con Michele Colombino, Hugo Bertello, Fabio Banchio y Luciana Genero, directivos de Piemontesi nel Mondo, y funcionarios del Gobierno del Piemonte y del Consiglio Regionale del Piemonte, y conjuntamente a los directivos de FAPA: Sandrone, Valli y Vaira y los ex Presidentes de FAPA: Borda Bossana, Macchieraldo y Quaglia, para BRINDARLE HOMENAJE Y SALUDO a MICHELE COLOMBINO.

13.30 hs | Saludo final y cierre a cargo del presidente de FAPA Edelvio Sandrone  

Un ritratto di Massimo d’Azeglio alla Collezione De Fornaris

La Fondazione De Fornaris di Torino propone in versione rivisitata i “Lunedì dell’arte”, come eventi online trasmessi direttamente da “Il Museo che non c’è”, il museo virtuale che permette di ammirare da remoto le opere della Fondazione collegandosi alla app o al sito www.ilmuseochenonce.com.

Il 24 maggio alle 18, in diretta streaming sul sito uwww.fondazionedefornaris.org e sulla pagina Facebook della Fondazione De Fornaris, Carolyn Christov-Bakargiev, Direttore del Castello di Rivoli-Museo di Arte Contemporanea parlerà del Ritratto di Massimo d’Azeglio recentemente attribuito a Giuseppe Molteni e di altri ritratti celebri della collezione De Fornaris

OLTRE IL GIARDINO A MIRADOLO

Per un anno intero, fino a maggio 2022, la Fondazione Cosso propone una grande mostra dedicata ai progetti e al pensiero dell’architetto Paolo Pejrone, laureato in Architettura con Carlo Mollino, collaboratore di Russel Page e Roberto Burle Marx e autore di alcuni dei più importanti e significativi giardini del mondo.

L’idea nasce da un anno di incontri, interviste e riflessioni con l’architetto Paolo Pejrone che, in oltre 50 anni di carriera, ha progettato più di 800 giardini.

Elementi cruciali del progetto saranno la stagionalità dell’esposizione e il percorso della mostra, che non soltanto si svilupperà nelle quindici sale storiche del Castello, ma si diffonderà anche nei sei ettari del parco all’inglese che circonda l’antica dimora, in cui è possibile incontrare alcune specie botaniche provenienti da tutto il mondo e cinque alberi monumentali.

Questo progetto, inoltre, permetterà al pubblico di scoprire l’Orto del Castello: l’idea di far rinascere l’orto al Castello di Miradolo è un desiderio da anni che ha preso vita grazie alla capacità visionaria dell’Architetto e delle numerose persone che ne hanno permesso il ripristino.

Giorni e orari di apertura: venerdì, sabato, domenica e lunedì, ore 10/19.30 (ultimo ingresso 17.30)
Ingresso solo su prenotazione: 0121 502761 prenotazioni@fondazionecosso.it